Diritto e Fisco | Articoli

Parcheggi: il diritto d’uso può costare quanto la proprietà

29 gennaio 2012


Parcheggi: il diritto d’uso può costare quanto la proprietà

> Diritto e Fisco Pubblicato il 29 gennaio 2012



Il semplice diritto ad usare un parcheggio condominiale può costare quanto acquistarlo se, nell’area dove sorge l’edificio, c’è una “devastante” carenza di posti auto.

La Cassazione [1] è scesa nel merito dei prezzi di mercato dei posti auto e ha ritenuto giustificato un corrispettivo di oltre 23 mila euro solo per ottenere il diritto d’uso di uno spazio condominiale chiuso dove lasciare l’auto.

A fare i prezzi, spiegano i Supremi Giudici, è il mercato e, pertanto, se c’è scarsità di un determinato bene o servizio, è comprensibile che il relativo corrispettivo sia anche molto più alto rispetto ad altre zone.

 

 

note

[1] Cass. sent. n. 1214 del 27 gennaio 2012.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI