Novità Autovelox: la Corte Costituzionale dichiarerà se la taratura periodica è necessaria

7 Agosto 2014
Novità Autovelox: la Corte Costituzionale dichiarerà se la taratura periodica è necessaria

Codice della strada: rimessa al vaglio della consulta la questione sulla legittimità dell’esenzione dalla periodica taratura per gli autovelox.

Una novità di tutto rilievo in materia di codice della strada. È molto probabile che le prossime cause contro gli autovelox, nate dall’impugnazione della multa da parte degli automobilisti, verranno tutte sospese in attesa che la Corte Costituzionale emetta una importantissima sentenza. Il “Giudice delle Leggi” è stato, infatti, chiamato a decidere sulla questione della legittimità dell’esenzione dalla periodica taratura per gli autovelox.

Lo sancisce la Corte di Cassazione con l’ordinanza interlocutoria depositata oggi dalla seconda sezione civile [1]. In particolare, la Suprema Corte ha sollevato d’ufficio il dubbio (cosiddetta “questione di legittimità”) che il nuovo codice della strada [2] possa essere incostituzionale [3] nella parte in cui non prevede che le apparecchiature rilevatrici delle violazioni dei limiti di velocità siano sottoposte a periodiche verifiche.

Detto in parole molto povere, secondo la Corte di Cassazione è illegittimo aver disposto che gli autovelox non debbano essere soggetti alla taratura periodica: accertamento che, invece, secondo i giudici, dovrebbe essere effettuato costantemente.

In passato la Cassazione ha, in sostanza, ritenuto che le apparecchiature elettroniche per la determinazione dell’osservanza dei limiti di velocità [4] non debbano essere sottoposte alla procedura di taratura. Anche il Giudice delle leggi si è pronunciato sulla questione nello stesso senso [5]. Senonché sembra che i magistrati ci abbiano ripensato e che ora gli atti debbano subito essere rimessi alla Corte Costituzionale.

Quali le conseguenze?

Una, immediata: chi effettuerà o ha già effettuato un ricorso contro un autovelox potrà chiedere al giudice di pace che sospenda la causa in attesa che la Consulta si pronunci. Con indubbi vantaggi: perché, se viene sospesa la pretesa di pagamento, potrebbero essere necessari anche diversi mesi (a volte anni) prima che intervenga la sentenza.

Una seconda, successiva: se la Corte dichiarerà incostituzionale la norma, gran parte – se non tutte – le multe effettuate coi moderni autovelox dovranno essere considerate nulle.


note

[1] Cass. ord. interlocutoria n. 17766 del 7.08.2014.

[2] Il riferimento è alla norma di cui all’articolo 45 del D.lgs. n. 285/1992 (Nuovo codice della strada).

[3] In riferimento all’art. 3 Cost.

[4] Di cui all’art. 142, sesto comma del D.lgs. n. 285/1992.

[5] C. Cost. sent. n. 277/2007.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube