Diritto e Fisco | Articoli

Come richiedere visura catastale online?

15 Giugno 2022 | Autore:
Come richiedere visura catastale online?

È possibile consultare la banca dati del catasto per via telematica tramite i servizi online del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Se ti occorre consultare i dati catastali archiviati nella banca dati informatica, relativi a un immobile ubicato sul territorio nazionale, puoi recarti presso qualsiasi ufficio provinciale dell’Agenzia delle Entrate (AdE) – Territorio o presso uno sportello decentrato. In alternativa, puoi effettuare la consultazione telematicamente dal sito Internet dell’AdE. In quest’ultimo caso, come richiedere una visura catastale online?

Se sei titolare, anche pro-quota, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento sull’immobile che ti interessa, per richiedere una visura catastale online devi essere abilitato ai servizi telematici Entratel/Fisconline. In tale ipotesi, le visure ti saranno rilasciate a titolo gratuito e in esenzione da tributi, su file in formato pdf. Altrimenti devi utilizzare il servizio di visura catastale telematica e, di conseguenza, pagare i tributi speciali catastali per come stabiliti nella specifica tabella allegata alla circolare n. 4 dell’Agenzia delle Entrate, in vigore dal 1° ottobre 2012.

Come richiedere una visura catastale online?

Se sei il titolare del diritto di proprietà, anche pro quota, o di altro diritto reale sull’immobile che ti interessa e sei una persona fisica, per richiedere la visura catastale online devi accedere all’area riservata dei servizi telematici.

All’uopo puoi utilizzare tre modalità di autenticazione universale, ovvero lo Spid (Sistema pubblico d’identità digitale), la Cie (Carta d’identità elettronica) oppure la Csn (Carta nazionale dei servizi), riconosciute per accedere ai servizi online di tutte le Pubbliche Amministrazioni.

Se sei una persona giuridica registrata ai servizi telematici Entratel/Fisconline, puoi accedere alle informazioni tramite i soggetti incaricati, abilitati dal tuo gestore.

L’estrazione delle informazioni avviene esclusivamente in base al codice fiscale del titolare dell’abilitazione ai servizi Fisconline/Entratel, sia esso una persona fisica oppure una persona giuridica.

Il risultato della ricerca è dato dalla lista delle Province in cui si trovano i beni di cui risulta all’attualità l’“intestatario catastale”. Pertanto, selezionando una Provincia, puoi richiedere la visura per soggetto all’attualità, senza la necessità di fornire ulteriori restrizioni su un singolo Comune. In alternativa, dopo aver selezionato la Provincia e l’immobile che ti interessa, puoi richiedere una visura per immobile, attuale o storica, oppure una visura della mappa.

Se, invece, non sei titolare, neanche in parte, dell’immobile, puoi accedere telematicamente alla banca dati catastale tramite il servizio di visura catastale telematica. Per utilizzare tale servizio devi accettare le condizioni d’uso e dichiarare di avere preso visione dell’informativa sul trattamento dei dati personali. Successivamente, devi indicare l’ufficio provinciale-territorio nel cui ambito di competenza rientra l’immobile che ti interessa. Tieni presente che nella lista degli uffici provinciali non sono compresi Trento e Bolzano i cui archivi catastali sono gestiti dalle rispettive Province autonome.

Visura catastale online: quali sono le modalità di ricerca?

La visura catastale online può essere richiesta per soggetto o per immobile.

La visura per soggetto può essere solo attuale, ossia limitata agli immobili su cui il soggetto cercato risulta all’attualità titolare di diritti reali. Al momento, infatti, non è previsto il rilascio della visura per soggetto storica.

Puoi effettuare la richiesta della visura catastale per soggetto sia per le persone fisiche sia per le persone giuridiche.

In sostanza, devi indicare il codice fiscale o l’anagrafica completa, cioè il cognome e il nome per la persona fisica (sesso, luogo e data di nascita sono facoltativi) oppure la denominazione per la persona giuridica (la sede è facoltativa). Inoltre, devi specificare l’ambito di consultazione, ovvero il tipo di catasto (fabbricati, terreni o entrambi), il luogo di interesse (singolo Comune o intera Provincia). Una volta indicati il Comune e il tipo di catasto, puoi limitare ulteriormente l’ambito territoriale inserendo il numero del foglio (fino a un massimo di tre, separati da una virgola) e, se richieste, le sezioni censuarie terreni o fabbricati e l’eventuale sezione urbana.

A questo punto, il sistema:

  1. in caso di esito positivo, restituisce la lista dei soggetti reperiti, dalla quale devi selezionare quello che ti interessa ai fini della richiesta di visura;
  2. in caso di esito negativo, inoltra un messaggio con cui ti informa che il soggetto non è stato trovato nella banca dati del catasto.

Se conosci i dati identificativi catastali puoi richiedere la visura catastale per immobile. In tale ipotesi, devi indicare il tipo di catasto (fabbricati o terreni), il Comune catastale e l’eventuale sezione, il foglio, la particella e l’eventuale subalterno.

Se mancano i dati di sezione e/o il subalterno, il sistema restituisce l’elenco dei beni che risponde ai dati parziali forniti, dal quale puoi selezionare l’immobile che ti interessa ai fini della richiesta di visura.

Alla conclusione della ricerca, utilizzando i relativi pulsanti, puoi richiedere la visura attuale o storica per l’immobile selezionato.

In caso di immobili censiti al catasto terreni puoi richiedere anche una visura della mappa tramite l’apposito pulsante che compare alla fine della ricerca. Il documento ti viene rilasciato su file pdf in formato A4 e contiene la rappresentazione grafica in scala dell’area, centrata sulla particella scelta, nella quale sono riportate le sagome degli edifici e delle particelle dei terreni con i relativi numeri di particella.

Cliccando su qualsiasi pulsante visura puoi procedere alla richiesta della visura stessa.

Quali sono i costi del servizio di visura catastale telematica?

Come si è già detto in precedenza, se sei il titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale sull’immobile in riferimento al quale richiedi la visura catastale online, non devi pagare nulla per il suo rilascio. Invece, se utilizzi il servizio di visura catastale telematica, per ciascun documento il costo del servizio si calcola applicando la tariffa vigente diminuita del 10% perché riferita a visure erogate telematicamente ed aumentata del 50%, trattandosi di visure fornite non su base convenzionale.

Più precisamente, per una visura per soggetto, devi pagare 1,35 euro per ogni 10 unità immobiliari o frazione di 10; per una visura per immobile, attuale o storica, devi versare 1,35 euro così come per una visura della mappa.

Per il pagamento, che è contestuale alla richiesta del servizio, puoi utilizzare il sistema pagoPA. Le commissioni applicate variano in base al Prestatore di servizi a pagamento (Psp) e allo strumento di pagamento prescelto.

Il servizio viene erogato a condizione che sia disponibile sul sistema telematico, la ricevuta di pagamento positiva (Rt), rilasciata dal sistema pagoPA. Di solito la ricevuta viene notificata entro pochi secondi dalla conclusione della transazione di pagamento. In ogni caso, le specifiche di pagoPA prevedono che i tempi per la notifica della ricevuta possono anche superare le 24 ore.

I documenti richiesti rimangono disponibili fino a 7 giorni dal pagamento; successivamente, non potrai più visualizzarli né prelevarli.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube