Diritto e Fisco | Articoli

Pec: le responsabilità del gestore per i disguidi

15 Agosto 2014
Pec: le responsabilità del gestore per i disguidi

Il gestore di posta certificata è responsabile del mancato recapito di tre notifiche, inviate per via telematica all’indirizzo Pec normalmente funzionante?Nell’ipotesi di risposta affermativa, il gestore della Pec risponde anche dei danni conseguenti il mancato recapito delle notifiche?

Il Regolamento sull’utilizzo della posta elettronica certificata [1] stabilisce che il gestore di posta elettronica certificata è tenuto a predisporre ogni misura idonea ad assicurare l’interoperabilità dei servizi offerti [2].

Pertanto, quando il messaggio di posta elettronica certificata non risulta consegnabile, il gestore comunica al mittente, entro le ventiquattro ore successive all’invio, la mancata consegna tramite un avviso [3].

In ogni caso, i soggetti responsabili dell’avvenuta consegna delle mail sono i gestori di posta, che sono tenuti a iscriversi in un apposito elenco, ora gestito dall’Agenzia per l’Italia digitale – AgID – il cui sito è raggiungibile all’indirizzo www.agid.gov.it.

Tanto detto, competerà comunque all’interessato l’onere di provare concretamente e in modo specifico i danni subiti a seguito del mancato recapito delle e-mail da parte del gestore responsabile. La semplice constatazione di mancata consegna, infatti, non è di per sé risarcibile.


note

[1] Dpr 11 febbraio 2005, n. 68.

[2] Secondo quanto previsto dalle regole tecniche di cui all’art. 17 del Dpr 11 febbraio 2005, n. 68.

[3] secondo le modalità previste dalle regole tecniche di cui all’art. 17 del Dpr 11 febbraio 2005, n. 68.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube