Diritto e Fisco | Articoli

Positività all’etilometro: si può chiedere la prova ematica in ospedale?

8 Aprile 2015
Positività all’etilometro: si può chiedere la prova ematica in ospedale?

Se, a seguito di un controllo, la prova effettuata con l’etilometro desse esito positivo e, con una copia del verbale mi recassi ad un pronto soccorso volontariamente, sarebbe possibile chiedere un prelievo di sangue per contestare l’eventuale positività registrata dall’etilometro? Entro quanto tempo, eventualmente, devo effettuare il prelievo di sangue?



L’accertamento dello stato di ebbrezza [1] si effettua attraverso l’analisi dell’aria alveolare espirata; la concentrazione alcoolica è misurata attraverso l’etilometro che, oltre a visualizzare i risultati delle misurazioni e dei controlli, fornisce, mediante apposita stampante, la corrispondente prova documentale.

Solo per i conducenti coinvolti in incidenti stradali e sottoposti alle cure mediche, l’accertamento del tasso alcolemico viene chiesto dagli organi di Polizia Stradale attraverso il prelievo ematico effettuato per le terapie di pronto soccorso da parte delle strutture sanitarie di base o di quelle accreditate o comunque a tali fini equiparate.

Qualora volesse contestare il corretto funzionamento dell’alcoltest, nulla vieta al conducente di effettuare, di propria iniziativa e a proprie spese, un ulteriore accertamento presso una struttura sanitaria.

Al riguardo, la vigente normativa del Codice della strada prevede quale modalità di accertamento esclusivamente l’alcoltest, non disciplinandone ulteriori neppure in relazione ai tempi entro i quali dovrebbero effettuarsi.

L’esito positivo dell’alcoltest costituisce prova della sussistenza dello stato di ebbrezza ed è onere dell’imputato fornire eventualmente la prova contraria a tale accertamento, dimostrando vizi od errori di strumentazione.

Per il principio del libero convincimento, il giudice potrebbe eventualmente disattendere l’esito fornito dall’etilometro, ma del suo convincimento dovrà fornire motivazione logica ed esauriente nella sentenza.


note

[1] Ai sensi dell’art. 186 cod. str.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube