Business | Articoli

Sublocazione sempre possibile se ceduta l’azienda

29 Luglio 2015
Sublocazione sempre possibile se ceduta l’azienda

Locazioni: immobili a uso diverso da quello abitativo, sublocazione o cessione del contratto, cessione anche dell’azienda, possibilità del locatore di opporsi, azione diretta contro il conduttore cedente.

Chi ha preso in affitto un locale commerciale, nel quale svolge la propria attività d’impresa, è sempre libero di sublocare o addirittura cedere il contratto di locazione in questione, a prescindere dal consenso del locatore (che, quindi, non può opporsi).

Tale potere, però, è subordinato alla condizione che egli ceda o lochi anche l’azienda che opera nel predetto locale. Lo ha chiarito il Tribunale di Frosinone in una recente sentenza [1].

In tali casi, il locatore che intenda sublocare l’immobile o cedere il contratto di locazione al terzo a cui abbia ceduto la propria attività commerciale deve darne comunque comunicazione al locatore a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Quest’ultimo può opporsi solo in presenza di gravi motivi e lo deve fare entro il termine massimo di trenta giorni dal ricevimento della comunicazione.

Nel caso invece di cessione, il locatore può decidere di non liberare il cedente per le obbligazioni relative al pagamento dei canoni: in tale ipotesi, ove appunto il proprietario dell’immobile non abbia liberato il cedente, egli può agire contro quest’ultimo qualora il cessionario (chi cioè subentra nel contratto di affitto) non paghi le mensilità di affitto. La legge [2] infatti, dispone che, in caso di cessione del contratto di locazione, il locatore che non liberi il cedente e voglia giustamente ottenere il pagamento dei canoni di locazione non corrisposti dal cessionario, può fare causa direttamente al solo conduttore cedente, purché sia accertato l’inadempimento del cessionario, senza peraltro bisogno di chiamarlo in giudizio come parte convenuta.


note

[1] Trib. Frosinone, sent. n. 108 del 4.02.2015.

[2] Ai sensi dell’art. 36 della legge n. 392 del 1978.

Autore immagine: 123rf com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube