Diritto e Fisco | Articoli

Eredità all’estero: dovute le imposte di successione?

17 Agosto 2014
Eredità all’estero: dovute le imposte di successione?

Dopo la morte di un parente in Australia, dopo aver eseguito tutte le formalità per l’accettazione (assieme con gli altri coeredi) della quota parte dell’eredità, mi è stata accreditata da un organismo/banca australiana, direttamente sul mio conto corrente bancario in Italia, una somma rilevante. Per tale somma ho obblighi dichiarativi fiscali in Italia?

L’eredità è in linea teorica non soggetta alla relativa imposta in Italia, sul presupposto che il soggetto deceduto era fiscalmente residente all’estero al momento dell’apertura della successione. Potrebbe, tuttavia, essere necessario compilare il quadro RW, qualora il contribuente sia entrato nella disponibilità della somma quando la stessa era ancora all’estero; ipotesi che, tuttavia, non sembra essersi verificata nel caso di specie, almeno stando a quanto descritto nel quesito.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube