Diritto e Fisco | Articoli

Il pedone risarcisce il danno al ciclista investito

20 Agosto 2014
Il pedone risarcisce il danno al ciclista investito

Vietato invadere la pista ciclabile: risarcimento anche se non c’è un urto diretto.

Il pedone che invade la pista ciclabile risarcisce il ciclista che cade per schivarlo. La Cassazione, con una sentenza depositata ieri [1], spezza una lancia a difesa dello spazio dedicato esclusivamente alle due ruote che non può essere “usurpato” dai pedoni neppure per distrazione.

La ricorrente viene condannata a pagare 8 mila euro, più duemila euro di spese legali (l’avvocato della parte civile) per i danni provocati a causa della sua disattenzione.

La vicenda

La donna era scesa repentinamente e senza guardare da un marciapiede e si era trovata sulla traiettoria della ciclista che per evitare, con successo, il contatto con lei era caduta ferendosi a un occhio.

La passante, era finita davanti al giudice di pace che l’aveva però prosciolta – per non aver commesso il fatto – dall’accusa di aver colposamente violato le norme sulla disciplina della circolazione stradale. Dopo l’appello della ciclista il Tribunale di Firenze aveva però punito l’invasione di campo, dimostrando una severità che la Cassazione condivide.

Nessuna attenuante

La responsabilità scatta anche se tra il pedone e il ciclista non c’è stato alcun contatto e i due non si sono neanche sfiorati. Se, infatti, il danneggiato è caduto proprio per evitare l’ostacolo, va risarcito comunque.


note

[1] Cass. sent. n. 35957 del 19.08.2014.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube