Diritto e Fisco | Articoli

Comproprietà: conduttore senza diritto di prelazione

20 Agosto 2014
Comproprietà: conduttore senza diritto di prelazione

Ci sono 4 comproprietari di un immobile, affittato ad uso commerciale. Uno dei 4 vuole vendere la propria quota di comproprietà. Gli altri proprietari hanno diritto di prelazione su tale quota, oppure il cedente può vendere la sua quota a chi vuole? Il conduttore ha diritto di prelazione?

La risposta alla prima domanda dipende dalla natura della comunione. La prelazione legale fra i comproprietari è prevista esclusivamente per la comunione di natura ereditaria [1].

Se la comproprietà ha origine diversa (ad esempio, acquisto del bene direttamente in comunione o donazione) non vi è alcun obbligo per il comproprietario di notificare preventivamente agli altri la proposta di alienazione. In pratica, in tal caso non esiste alcuna prelazione.

Sul secondo quesito la risposta è negativa. La più recente giurisprudenza [2] esclude il diritto di prelazione del conduttore e il conseguente diritto di riscatto dell’immobile, stabilito dalla cosiddetta legge “equo canone” [3], nel caso di alienazione da parte del comproprietario locatore della propria quota del bene oggetto del rapporto di locazione.

La Corte, nell’affermare l’eccezionalità del diritto di prelazione, in quanto va a limitare l’autonomia contrattuale e il potere di vendere del proprietario, sostiene la “inapplicabilità della disciplina oltre i casi tipici regolati, tra i quali non è stata inserita l’ipotesi specifica della alienazione della quota”.


note

[1] Art. 732 cod. civ.

[2] Cass. S.U. sent. n. 13886/07, conformi sent. n. 13838/10 e n. 8567/12.

[3] Artt. 38 e 39 L. 27 luglio 1978 n. 392.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube