Diritto e Fisco | Articoli

Recintare il posto auto: è possibile?

21 Agosto 2014
Recintare il posto auto: è possibile?

Lavori nel palazzo purché non contrari al decoro dell’edificio.

Un singolo condomino può recintare il proprio posto auto, se è di sua proprietà esclusiva, a patto che:

1. non invada lo spazio di proprietà comune

2. e rispetti il decoro architettonico dello stabile.

È quanto emerge da una sentenza della Cassazione [1].

Il condomino quindi può ben decidere di recintare il posto auto di sua proprietà all’interno del cortile condominiale per impedire che vi accedano altre vetture. E ciò anche se l’iniziativa non piace ad altri proprietari che la ritengano esteticamente sgradevole. Ma ciò solo a condizione che l’intervento non pregiudichi il decoro architettonico dell’edificio (ovviamente, con riferimento al cortile).

In questa sentenza si insiste sul concetto di decoro architettonico, limite che deve essere rispettato in tutti gli interventi che si fanno sull’immobile. Infatti, se è vero che ciascun condomino nelle parti di sua proprietà può fare gli interventi che ritiene opportuni, è anche vero che questi lavori devono sempre rispettare le linee architettoniche generali dell’edificio.

Così, nel caso in questione, in caso di contrasto tra i condomini, i giudici possono legittimare l’intervento del proprietario sul proprio posto macchina solo dopo aver accertato che i lavori di recinzione non sono in contrasto con ildecoro del palazzo.

Ovviamente la legge non può spiegare esattamente cosa si intende per “decoro architettonico”.

Per risolvere eventuali controversie in materia, quindi, non resta altro che ricorrere al giudice. È importante sottolineare che il decoro, tutelato indipendentemente dal fatto che lo stabile sia di lusso o popolare, si lega anche alla valutazione economica, dato che concorre a determinare sia il valore delle proprietà individuali sia quello delle parti comuni del condominio.


note

[1] Cass. sent. n. 24645 del 22.11.2011.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube