Cronaca | Articoli

Quante sono le morti da vaccino Covid-19?

10 Febbraio 2022
Quante sono le morti da vaccino Covid-19?

Reazioni avverse Pfizer, Moderna, AstraZeneca, Johnson&Johnson: ecco tutti i dati aggiornati.

Quante sono le morti da vaccino Covid-19? L’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, ha appena cominciato il rapporto sui decessi e reazioni avverse ai vaccini Covid-19. La lettura dei dati ridimensiona il problema e sfata numerose bufale circolanti in rete in merito a presunte morti sospette tenute nascoste da sanitari e ospedali.

Finora, le morti derivanti da vaccini contro il Covid sono state 22: in pratica, si conta 1 morto a causa del vaccino ogni 5 milioni di dosi somministrate. 

Invece, le reazioni avverse (ossia le complicanze) sono state 118mila – in pratica, 109 ogni 100mila iniezioni – ma nella stragrande maggioranza dei casi (l’84%) si è trattato di piccoli disturbi come febbre, mal di testa o dolori articolari scomparsi nel giro di poco tempo.

Il Rapporto annuale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) considera i dati di farmacovigilanza dal 27 dicembre 2020 – giorno del via ufficiale alla campagna vaccinale – al 26 dicembre 2021. In questo arco di tempo, sono stati come detto 117.920 i sospetti eventi avversi segnalati su un totale di 108.530.987 dosi di vaccino somministrate, pari allo 0,1%, con un tasso di 109 segnalazioni ogni 100.000 dosi. L’83,7% delle segnalazioni è però riferito a eventi non gravi e il 16,2% (pari a 19.055 casi) a eventi gravi.

Come riporta il Sole24Ore stamattina in edicola, in totale gli eventi avversi gravi ad esito fatale, ossia che hanno provocato la morte da vaccino, segnalati dopo la vaccinazione sono stati 758 (0,7 ogni 100mila dosi), ma quelli finora considerati correlabili (la vaccinazione è l’unica spiegazione possibile) sono 22: in 10 decessi si è trattato di trombosi legate ai vaccini a m-Rna, negli altri invece «fallimenti vaccinali» o «eventi sistemici» su pazienti fragili.

I sospetti eventi avversi

Sono state invece 117.920 le segnalazioni di sospetto evento avverso (83,7% non grave) con un tasso di 109 segnalazioni ogni 100mila dosi somministrate. Le segnalazioni riguardano soprattutto il siero Pfizer (68%), che è stato il più utilizzato e solo in minor misura AstraZeneca (19,8%), a seguire Moderna (10,8%) e il vaccino Johnson&Johnson (1,4%).

Come scrive Il Sole24Ore, «Fino ad un 64% di effetti indesiderati è stato inoltre rilevato nel gruppo placebo degli studi clinici: è il cosiddetto «effetto nocebo» collegato alle reazioni ansiose. In un anno, dunque, i dati hanno confermato la sicurezza dei vaccini e la rarità di eventi fatali: se ne registrano 456 dopo la prima dose, 267 dopo la seconda e 35 dopo la terza, ma al momento solo 22 sono risultati correlabili («la vaccinazione è l’unica spiegazione possibile») pari a 0,2 casi per milione di dosi».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. solo io di vicini di casa ne ho contati 50 ,dopo seconda dose stranamente morivano parlo di persone al massimo 55 anni,vene nere dolori al petto e braccia piedi neri e vene gonfie gli girava la testa andavano in ospedale e morivano ma nessuno dice niente

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube