Nasce l’ETNa: una banca dati per controllare tutti i numeri di telefono

28 Agosto 2014
Nasce l’ETNa: una banca dati per controllare tutti i numeri di telefono

L’Elenco Telefonico Nazionale è pronto: arriva anche il via libera del Garante della Privacy.

Sarà presto operativa una banca dati che conterrà i dati di tutti i possessori di telefoni fissi e mobili. Si chiamerà ETNa, (acronimo che sta per Elenco Telefonico Nazionale) e nasce da una Convenzione tra Ministero dell’Interno e gestori di servizi di telecomunicazioni.

Nel momento in cui sottoscriverete un contratto per una sim di cellulare o un abbonamento per una rete fissa, il vostro nominativo sarà d’ora in poi archiviato e automaticamente conservato in un maxi database a cui potranno accedere le forze di polizia e l’autorità giudiziaria.

Ora che è arrivato anche l’ok da parte del Garante della Privacy,l’ETNa è pronto al varo. Esso conterrà, per ogni utente di linee telefoniche fisse e mobili, il relativo nome, cognome, numero di telefono, data di attivazione e cessazione della linea, la residenza e ogni altro dato utile per il controllo per fini di pubblica sicurezza.

Posto l’elevato grado di riservatezza dei dati contenuti in tale archivio, esso potrà essere consultato dalla polizia o dalle autorità giudiziarie solo da postazioni di lavoro certificate, dietro attivazione di uno specifico profilo di abilitazione, con delle credenziali di accesso e autenticazione personale. Ogni consultazione sarà tracciabile.

A gestire l’ETNa sarà un CED, Centro Elaborazione Dati, che riceverà, in tempo reale, dalle compagnie telefoniche (tlc), ogni attività di monitoraggio e controllo delle operazioni effettuate dal personale che utilizza l’ETNa.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube