Diritto e Fisco | Articoli

Licenza ADM: quando un operatore di gioco è legale?

15 Febbraio 2022
Licenza ADM: quando un operatore di gioco è legale?

Casinò online: i requisiti richiesti a un concessionario a distanza per esercitare l’attività in piena legalità.

Quando un operatore di gioco è legale? L’aumento del gioco nei casinò a distanza mette in primo piano la necessità di individuare gli operatori sicuri, che in Italia sono controllati dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), tramite il rilascio di una concessione e di una licenza ad operare, la quale richiede il rispetto di alcuni parametri fondamentali, a tutela della legalità.

Il gioco nelle piattaforme di casinò online è un fenomeno in aumento. Lo confermano le stime ufficiali di settore, elaborate periodicamente dall’Agenzia giornalistica sul mercato del gioco (Agimeg) sui dati forniti da ADM: soltanto nel gennaio 2022, la spesa degli italiani nei casinò games è stata di 171 milioni di euro, pari a 3,6 punti percentuali in più rispetto al dicembre del 2021.

Il trend, con picchi durante il periodo della pandemia a causa della chiusura forzata e delle restrizioni all’ingresso nelle sale fisiche – soggetto a obbligo di certificazione verde – è comunque in crescita fin dal 2019, come attestato dal “Libro Blu 2020”, una pubblicazione annuale di settore redatta da ADM, secondo cui il gioco online legale ha contribuito per il 55,7 per cento al volume complessivo di spesa di 88,38 miliardi di euro nell’anno di riferimento.

Il dato, come si è detto, è riferito ai numeri derivanti dalle attività legali che prevedono vincita in denaro, ovvero quelle in possesso della licenza ad operare a distanza rilasciata da ADM dopo una procedura di concessione e la verifica del possesso di determinati requisiti imposti dalla legislazione statale e rispettosi di quella comunitaria, che devono essere mantenuti, pena la revoca della stessa, in aggiunta alla sanzione in caso di eventuali danni al giocatore.

Gioco a distanza: normativa

La materia del gioco a distanza è disciplinata dall’articolo 24 della legge n. 88 del 2009 e il controllo e la vigilanza sul gioco, di esclusiva competenza statale (art. 1 del d.lgs. n. 496/1948), prima esercitati da AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), ora sono compito di ADM, per effetto del decreto-legge 27 giugno 2012 n. 87, convertito in legge 7 agosto 2012, n. 135.

Se un operatore esercita il gioco a distanza in mancanza della regolare concessione, questo si configura come un esercizio abusivo, e dunque, illegale. ADM, nella tutela del gioco pubblico, ha recentemente stipulato una convenzione con il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) tra i cui obiettivi, entro il 2023, oltre al sostegno per il Riordino del comparto, c’è la creazione di Registro unico degli operatori.

Gli attuali parametri da rispettare per poter ottenere e mantenere una concessione ADM sono numerosi e tutelano la sicurezza e la privacy dell’utente, che può identificare i casinò online ADM, ovvero quelli che in precedenza erano i casino online aams, dal numero di licenza (codice di concessione) a 5 cifre di solito riportato sulla homepage del sito dell’operatore, insieme al logo di ADM che raffigura un timone tricolore.

Ecco, di seguito, i requisiti richiesti a un concessionario a distanza per esercitare l’attività in piena legalità.

Requisiti tecnici di sicurezza

Innanzi tutto, il concessionario deve inviare all’Agenzia una apposita domanda di certificazione, insieme al progetto di piattaforma del Sistema di gioco a distanza.

A questa si deve aggiungere la certificazione rilasciata da un Organismo di valutazione (Odv), che controllerà la veridicità delle informazioni e verificherà il funzionamento del software RNG (Generatore di Numeri Casuali).

Infine, va presentato uno schema illustrativo del funzionamento dei sistemi informatici, comprensivo di dati su server e sistemi operativi utilizzati, firewall e indirizzi IP. Tutto ciò per verificare la Ssi (Sicurezza dei sistemi informatici).

Accesso e registrazione al gioco

Possono giocare solo i maggiorenni. La registrazione al sito è obbligatoria e vanno inseriti nella form l’identità, l’età, il codice fiscale e la residenza, previa visione dei termini e delle condizioni di gioco

Per iniziare a giocare, i giocatori devono possedere un conto di gioco. Lo SGAD (ovvero il Sistema di Gioco a Distanza) deve monitorare l’attività dell’utente e procedere al Time-Out in automatico dopo 20 minuti nei quali il giocatore risulta non attivo sulla piattaforma

Privacy e tutela del giocatore

Il concessionario è tenuto a rendere visibili all’interno del proprio sito le norme a tutela della privacy.

Per il completamento della fase di registrazione, il giocatore deve fornire il consenso all’uso dei propri dati personali, ai sensi delle norme sulla privacy attualmente in vigore.

Una pagina del sito del concessionario deve essere dedicata alle informazioni sulla tutela del giocatore, con almeno un link di rimando a canali ufficiali come il sito ADM.

Sicurezza dei sistemi di pagamento

Le modalità di pagamento accettate dall’operatore sono contenute nel report di conformità e garantiscono dunque la sicurezza delle transazioni.

Il giocatore può accreditare delle quantità di denaro sul proprio conto di gioco soltanto tramite l’utilizzo di mezzi di pagamento dichiarati idonei dalla legge.

La percentuale di RTP (Return To Player, ovvero il “ritorno al giocatore”) deve rispettare i requisiti minimi di conformità, che possono variare in base alla modalità di gioco.

Le linee guida complete per la certificazione del gioco sono visionabili sul sito ufficiale dell’Agenzia, e presentano in appendice dei dettagli specifici sulle varie tipologie di giochi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube