Bonus psicologo: cos’è e chi ne ha diritto?

17 Febbraio 2022 | Autore:
Bonus psicologo: cos’è e chi ne ha diritto?

A quanto ammonta il contributo che verrà stanziato per le spese di psicanalisi e di terapia dopo i disagi alla salute mentale provocati dalla pandemia.

La casa, i bagni, il tempo libero, i monopattini e le biciclette, i pannelli fotovoltaici, l’asilo nido, il televisore e il decoder. Gli italiani hanno bonus da collezionare, per l’acquisto di ogni cosa. Ben vengano, in tempi di crisi. Da più parti, però, si faceva notare da tempo che mancava un aiuto per qualcosa di estremamente essenziale dopo gli effetti devastanti della pandemia: la salute mentale dei cittadini. Ora, finalmente, è stato fatto un importante passo avanti per l’introduzione del bonus psicologo. Che cos’è e chi ne ha diritto?

Le Commissioni riunite Affari costituzionali e Bilancio della Camera hanno dato il via libera a questa agevolazione che adesso attende l’approvazione dell’Aula. L’intervento consiste in uno stanziamento di 20 milioni di euro, metà per potenziare le strutture del Servizio sanitario nazionale già esistenti e gli altri 10 milioni di euro per i cittadini che chiederanno un aiuto per sostenere le spese di psicanalisi e terapie necessarie a causa della pandemia. Si stima che ogni richiedente avrà diritto a circa 600 euro all’anno.

Alla base del provvedimento, la consapevolezza del fatto che il Covid ha provocato notevoli danni non solo nel corpo ma anche nella mente delle persone. Anche di quelle che, fisicamente, non hanno avuto sintomi o non hanno mai preso il virus ma hanno subìto gli effetti di lockdown, chiusure forzate, crisi economica, posto di lavoro andato in fumo, relazioni sociali compromesse. Un mix di circostanze che ha spinto migliaia di persone a rivolgersi ad uno specialista per mettere ordine nella propria psiche e cercare così di evitare che la salute mentale si deteriorasse ulteriormente.

In che cosa consiste il bonus psicologo? Il provvedimento – si legge nel testo approvato dalle Commissioni – si propone di «potenziare l’assistenza per il benessere psicologico individuale e collettivo, anche mediante l’accesso ai servizi di psicologia e psicoterapia in assenza di una diagnosi di disturbi mentali, e per fronteggiare situazioni di disagio psicologico, depressione, ansia, trauma da stress». Ci sarà un’attenzione particolare per i bambini e per gli adolescenti, soprattutto se appartengono a famiglie in difficoltà economiche.

A tal fine, si prevede un contributo «per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia fruibili presso specialisti privati regolarmente iscritti all’albo degli psicoterapeuti». L’importo massimo sarà di 600 euro annui a persona e sarà parametrato alle diverse fasce Isee al fine di sostenere le persone con le risorse più basse. Resterà escluso chi ha un Isee superiore a 50mila euro. I ministeri della Salute e dell’Economia emaneranno un decreto in cui verranno stabiliti i requisiti completi, le modalità per accedere al bonus e l’entità esatta dell’importo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube