Cronaca | News

Quanti morti per Covid?

3 Marzo 2022
Quanti morti per Covid?

Morti di Covid o morti per Covid? Quanti decessi per Coronavirus ci sono stati da inizio pandemia?

Quanti sono i morti per Covid dall’inizio pandemia? Difficile dirlo, specie perché si rischia di ripetere a memoria la nota filastrocca: «Morti per Covid o morti con Covid?». Una cosa è certa: ci si può fare un’idea piuttosto precisa facendo un confronto tra i decessi medi annui pre pandemia e quelli tra il 2020 e il 2022. Poiché, siccome non c’è stata alcuna guerra, l’eventuale aumento deve pur attribuirsi a una variabile. Ed è proprio di guerra che parlano i dati appena diffusi dall’Istituto Nazionale Superiore della Sanità e dall’Istat: mai così tante morti dal secondo conflitto mondiale. Qualcosa vorrà dire! Ed allora quanti sono stati i morti per Covid? Ecco cosa dicono le statistiche, le uniche – a volte – a cui si possa davvero credere; perché gli uomini hanno opinioni, i numeri no.

Quanti sono stati i morti per Covid?

Dall’inizio della pandemia, marzo 2020, alla fine di gennaio 2022 l’eccesso di mortalità totale, rispetto alla media 2015-2019, è stato di 178 mila decessi. Cosa significa? I numeri parlano chiaro: nel 2020, il totale dei decessi per il complesso delle cause è stato il più alto mai registrato nel nostro Paese dal secondo dopoguerra: 746.146 morti, 100.526 in più rispetto alla media 2015-2019 (15,6% di eccesso). 

Nel 2021 il totale dei decessi per il complesso delle cause è in calo rispetto all’anno precedente, anche se rimane su livelli molto alti: 709.035 decessi, 37 mila in meno rispetto al 2020 (-5,0%), ma 63 mila in più rispetto alla media 2015-2019 (+9,8%). 

Gran parte dell’eccesso del 2021 è stato rilevato nel primo quadrimestre quando la copertura del vaccino era ancora molto bassa. 

Morti di Covid o morti con il Covid?

Torniamo alla domanda di partenza: quanti morti per Covid e quanti morti con Covid? Facile: basta fare la differenza tra i decessi anteriori al 2020 e quelli successivi. E il numero sconfortante che esce fuori lo abbiamo appena detto: 178mila! 

Sempre il rapporto Iss-Istat afferma che nel 90% delle schede, Covid-19 è stata riportata come causa direttamente responsabile del decesso. Alla faccia del negazionismo. In un campione di 6.530 schede di morte relative a casi di deceduti nel 2021 è stata valutata la presenza del Covid-19 come causa iniziale, le sue complicanze e la presenza di altre concause. Il Covid-19 è l’unica causa responsabile del decesso nel 23% dei casi, mentre nel 29% dei casi è presente una concausa oltre a Covid-19 e nel 48% si riscontra più di una causa. Al di là quindi di ogni considerazione emerge con chiarezza che il Covid ha avuto un effetto enorme sulla mortalità.

Quanti sono stati i contagiati dal Covid?

Enormemente maggiore è di certo il numero dei contagi di Covid, anche se qui la stima diventa altamente più difficile. E questo perché se un morto non si può nascondere (checché ne dicano alcuni), il contagio invece – soprattutto quello asintomatico – può ben essere ignoto allo stesso paziente. E così ragionando, chissà quante persone avranno contratto il virus senza saperlo. Per fare una stima dei dati bisogna riferirsi alle segnalazioni fatte al Sistema di Sorveglianza. Segnalazioni che indicano un numero impressionante: un italiano su sei, circa, ha contratto il virus. Si parla infatti di 10,9 milioni di casi (al 9 febbraio 2022). Di questi, quasi la metà (oltre 4,5 milioni) sono stati diagnosticati solo nel mese di gennaio 2022 (il 42% del totale dei casi riportati alla Sorveglianza da inizio pandemia) a causa della predominanza della variante Omicron. 

Di converso però, è diminuita la mortalità grazie proprio alla campagna vaccinale. L’inversione di tendenza si è registrata già dalla 20esima settimana del 2021: l’82% circa dei decessi nel 2021 è avvenuto nel primo quadrimestre. In particolare, si è molto ridotta la mortalità Covid-19 correlata nella fascia di età 80 anni e più, per la quale, a fine 2021, è stata raggiunta una copertura vaccinale con il ciclo primario pari a circa il 95%. 

A morire sono stati di più gli abitanti del Centro-Sud: rispetto al 2020, nel 2021 si registra un incremento dell’eccesso di mortalità nelle regioni del Centro (+1,0%) e del Mezzogiorno (+4,8%).  

Quanti morti di Covid nel mondo

Se già è difficile fare una stima in Italia, si può pensare quanto lo sia se prendiamo a riferimento tutto il mondo. I dati ufficiali pubblicati dai principali Istituti parlano, al 3 marzo 2022, di 5,97 milioni di morti di Covid a fronte di un contagio di ben 440 milioni di persone. 

Al di là di quale sia la percentuale di decessi sui singoli casi, dietro i numeri non dobbiamo mai dimenticare che si nasconde il dramma di intere famiglie a volte decimate dal Covid, che hanno visto i propri parenti morire da soli, per soffocamento, in una stanza di ospedale come in un ospedale da campo. 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube