Diritto e Fisco | Articoli

Modello istanza in autotutela

8 Marzo 2022
Modello istanza in autotutela

Facsimile ricorso in autotutela: come si scrive e a che serve.

Prima di sapere come scrivere un ricorso in autotutela è necessario comprendere la funzione di tale atto la cui utilità, spesso, viene sopravvalutata dal cittadino. All’esito quindi di una breve disamina su tale istituto, proporremo un modello di istanza in autotutela da poter personalizzare secondo le proprie esigenze. Il facsimile è liberamente e gratuitamente scaricabile. L’interessato dovrà chiaramente compilare i campi che lasceremo vuoti affinché possa essere adattato alle proprie esigenze.

Che cos’è l’istanza in autotutela?

L’istanza in autotutela (o ricorso in autotutela) è un reclamo informale che il cittadino presenta alla Pubblica Amministrazione per contestare un atto ritenuto illegittimo nei propri confronti. È un’alternativa al ricorso al giudice che, il più delle volte, viene proposta proprio per evitare i costi e i tempi della giustizia ordinaria o quando sono ormai decorsi i termini per rivolgersi al giudice e quindi non c’è altro rimedio da esperire.

Come si presenta l’istanza in autotutela?

Se anche il contenuto dell’atto è libero, nel senso che non esistono modelli di istanza in autotutela prestabiliti dalla legge, la sua comunicazione deve avvenire con forme che garantiscano la prova dell’invio: raccomandata a.r., pec (posta elettronica certificata) o raccomandata consegnata a mani.

Entro quanto tempo presentare l’istanza in autotutela?

Proprio perché si tratta di una istanza informale, il ricorso può essere presentato in qualsiasi momento, anche quando i termini per l’impugnazione al giudice sono ormai scaduti.

Qual è lo scopo dell’istanza in autotutela?

Lo scopo di tale istanza è la revisione e l’eventuale annullamento o correzione dell’atto ritenuto illegittimo. Tuttavia, almeno formalmente, con l’istanza in autotutela il cittadino non agisce per un interesse proprio ma per quello della Pubblica Amministrazione: evidenziando infatti l’errore in cui questa è caduta, non fa altro che evitare ad essa le spese di un eventuale giudizio in tribunale che la vedrebbe di certo soccombente, con inutile dispendio di soldi e condanna alle spese processuali.

Contro chi si presenta l’istanza in autotutela?

Tale ricorso può essere presentato contro tutti gli atti della Pubblica Amministrazione, sia quelli del fisco che degli altri enti (centrali o locali). Quindi, è ben possibile presentare l’istanza in autotutela contro l’Agenzia delle Entrate (ad esempio per ottenere la cancellazione di una rettifica della dichiarazione dei redditi o di un accertamento fiscale), l’Agente per la riscossione esattoriale (ad esempio per chiedere lo sgravio di una cartella), contro il comando della polizia municipale (per contestare una multa ritenuta illegittima), contro il Comune (per evidenziare l’illegittimità di una pretesa di pagamento per Imu o Tari) e così via. 

Entro quanto tempo la risposta all’autotutela?

È bene sapere che il ricorso in autotutela non sospende i termini per l’impugnazione dinanzi al giudice dell’atto illegittimo; né la legge prevede un termine entro cui l’amministrazione debba rispondere. Ben potrebbe essere quindi che la risposta non arrivi mai o che arrivi oltre il termine per proporre ricorso in via giudiziale. Se così dovesse essere, l’atto – per quanto illegittimo – diverrebbe definitivo e pertanto inoppugnabile. Ecco perché il contribuente, che voglia evitare tale effetto, dovrà anche preparare il ricorso giudiziale affinché, prima che scadano i termini, questo possa essere depositato presso la cancelleria del giudice. 

In sintesi, l’istanza in autotutela non è uno strumento di impugnazione “convenzionale”: esso cioè non garantisce da un lato una risposta certa dell’amministrazione, né consente – salvo rari casi – di impugnare l’eventuale diniego o il silenzio. 

Modello di istanza in autotutela

Proponiamo qui di seguito alcuni modelli di istanza in autotutela. Per scaricare il file, vai nel box qui sotto.

Istanza del contribuente per autotutela

All’Agenzia delle Entrate di <…>

OGGETTO: richiesta di annullamento per autotutela di <…>

Il sottoscritto Sig. <…>, nato a <…>, il <…> e residente in <…>, via <…>, C.F. <…>, (oppure la società <…> p.iva. <…>, pec <…>, sede legale in <…>, Via <…>, in persona del suo legale rappresentante il Sig. <…>, nato a <…>, il <…> e residente in <…>, via <…>, C.F. <…>)

premesso

che in data <…> gli è stata notificata la cartella di pagamento n. <…> emessa da <…> per il pagamento di € <…> relativi al tributo <…> per l’anno <…>;

considerato

che il suddetto atto risulta illegittimo, in quanto <…>;

visto

il potere di autotutela di cui gode l’amministrazione finanziaria ai sensi dell’art. 2-quater, D.L. 564/1994 conv. dalla L. 30 novembre 1994, n. 656 e del D.M. 37/1997;

chiede

a codesto Ufficio di voler procedere all’annullamento dell’atto sopra indicato.

Luogo e data

Firma

Si allega:

– copia dell’atto notificato

– <…>

Autotutela preventiva

All’Agenzia delle Entrate di <…>

E p.c. alla Direzione Regionale delle Entrate di <…>

OGGETTO: richiesta applicazione dell’art. 68 del DPR 27 marzo 1992 n. 287 recante norme sulla trasparenza e semplificazione dell’attività amministrativa a tutela dei diritti del contribuente. Processo Verbale di Constatazione del <…>

Il sottoscritto Sig. <…>, nato a <…>, il <…> e residente in <…>, via <…>, C.F. <…>,

Premesso

La Guardia di Finanza di <…> ha eseguito nei confronti del sottoscritto una verifica generale per i periodi d’imposta <…> e <…>.

La verifica è iniziata il <…> ed è terminata il <…>.

Il processo verbale di constatazione contiene i seguenti rilievi:

<…>.

<…>.

FA PRESENTE CHE

Il PVC non può essere usato per i seguenti motivi:

<…>

<…>

Per i suesposti motivi il sottoscritto, a tutela dei suoi diritti, ma anche a tutela delle spese

FA ISTANZA

Affinché codesto ufficio voglia evitare l’emissione di un atto annullabile a norma dell’art. 68 del DPR 27 marzo 1992 nr. 287 il quale stabilisce che: “salvo che sia intervenuto giudicato, gli uffici dell’Amministrazione Finanziaria possono procedere all’annullamento totale o parziale, dei propri atti riconosciuti illegittimi o infondati con provvedimento motivato comunicato al destinatario dell’atto”. E’ naturale che qualunque atto così annullabile non venga emesso.

Allegati:

Copia PVC

<…>

<…>

Data, <…>

Firma

Domanda di annullamento dell’avviso di accertamento/liquidazione

[In carta libera] 

All’Ufficio del registro di <…>

All’Ufficio delle entrate di <…> 

Oggetto: istanza per l’annullamento dell’accertamento eseguito dall’ufficio – Esercizio del potere di autotutela ai sensi dell’art. 68 del D.P.R. 27 marzo 1992, n. 287 e del D.M. 11 febbraio 1997, n. 37 

Il/La sottoscritto/a <…>, nato/a a <…>, il <…>, residente in <…>, via <…>, C.F. <…>, in qualità di legale rappresentante dell’Associazione <…>, con sede legale in <…>, via <…>,

 premesso

 che in data <…> è stato notificato all’Associazione suindicata da codesto Ufficio l’avviso di accertamento/liquidazione n. <…> per l’atto registrato in data <…>, n. <…>, vol. <…>, recante <…>;

 considerato

che l’atto è illegittimo per i seguenti motivi:

– <…>;

– <…>;

– <…>;

 chiede

 che, nell’esercizio del potere di autotutela, codesto Ufficio provveda all’annullamento dell’avviso. 

<…>, lì <…> 

Firma

<…>

Domanda di annullamento dell’accertamento per attribuzione definitiva della rendita catastale

[In carta libera]

All’Ufficio del registro di <…>

All’Ufficio delle entrate di <…>

Oggetto: istanza per l’annullamento dell’accertamento eseguito dall’ufficio in presenza di attribuzione definitiva della rendita catastale – Esercizio del potere di autotutela ai sensi dell’art. 68 del D.P.R. 27 marzo 1992, n. 287 e del D.M. 11 febbraio 1997, n. 37

 Il/La sottoscritto/a <…>, nato/a a <…>, il <…>, residente in <…>, via <…>, C.F. <…>, in qualità di legale rappresentante dell’Associazione <…>, con sede legale in <…>, via <…>,

premesso

che a seguito dell’atto stipulato dal Notaio <…>, in data <…>, registrato in data <…>, n. <…>, vol. <…>, codesto Ufficio ha notificato all’Associazione suindicata avviso di rettifica (valutazione n. <…>) relativo all’unità immobiliare sita in <…>;

che l’unità immobiliare risulta accatastata con l’attribuzione della rendita catastale (si allegano n. <…> certificati rilasciati dall’UTE di <…>); 

chiede

che, nell’esercizio del potere di autotutela, codesto Ufficio provveda all’annullamento dell’accertamento.

<…>, lì <…>

 Firma

<…>



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

Rispondi a loris Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube