Diritto e Fisco | Articoli

Multa autovelox: le caratteristiche della strada per essere valida

10 Marzo 2022
Multa autovelox: le caratteristiche della strada per essere valida

Strada troppo stretta: senza la banchina per tutta la sua lunghezza il verbale per eccesso di velocità è illegittimo.

La polizia non può posizionare l’autovelox dove preferisce, magari con l’intento di cogliere l’automobilista di sorpresa e multarlo. Vanno rispettate numerose regole ribadite più volte dalla giurisprudenza. Ecco la sintesi delle principali pronunce che indicano quali sono le caratteristiche della strada per essere valida la multa autovelox. 

Autostrade

Sulle autostrade, l’autovelox può essere posizionato in qualsiasi luogo, ma non senza il cartello con la scritta «controllo elettronico della velocità». La postazione, che non deve necessariamente essere presidiata dalla polizia, deve trovarsi a una congrua distanza minima dalla segnaletica e a non oltre 4 km da essa.

Strade extraurbane

Per le strade extraurbane principali vale la stessa regola delle autostrade: l’autovelox può funzionare in modalità automatica, senza il controllo della polizia. 

Per le strade extraurbane secondarie invece la possibilità di installare autovelox fissi, senza la pattuglia accanto, è subordinata all’emissione di un decreto del Prefetto che, dopo aver indicato il tratto di strada in questione, autorizzi la polizia al rilevamento automatico delle infrazioni. 

Infine, l’autovelox può essere posizionato sulle strade extraurbane a condizione che, per tutta la lunghezza della strada, sia presente la banchina laterale. In caso contrario, è illegittimo posizionare l’apparecchiatura di rilevazione della velocità. La banchina è lo spazio che sussiste tra la linea bianca continua, collocata sul margine destro della strada, e la vegetazione circostante. In buona sostanza, è l’ultima parte della strada asfaltata, successiva alla linea destra ma prima della terra non asfaltata.

Strade urbane

Per le strade urbane, siano esse a scorrimento che nel centro cittadino, la possibilità di collocare autovelox senza la polizia, in modalità automatica, è subordinata, anche in questo caso, all’autorizzazione del Prefetto con apposito decreto. Diversamente, la multa è illegittima se l’automobilista non viene fermato nell’immediatezza. 

Cosa si intende per banchina?

Secondo la Cassazione, la strada extraurbana senza banchina non può ospitare l’autovelox. La banchina è «…uno spazio all’interno della sede stradale, esterno rispetto alla carreggiata, destinato al passaggio dei pedoni o alla sosta di emergenza … elemento comune alle autostrade, alle strade extraurbane e alle strade urbane di scorrimento…».

Definizione delle strade

La definizione delle strade è contenuta all’articolo 2 del Codice della strada che distingue tra:

  • autostrade;
  • strade extraurbane principali;
  • strade extraurbane secondarie;
  • strade urbane di scorrimento;
  • strade urbane di quartiere, tra cui: Strade urbane ciclabili, Strade locali; Itinerari ciclopedonali.

Caratteristiche strade

A- Autostrada

Strada extraurbana o urbana a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico invalicabile, ciascuna con almeno due corsie di marcia, eventuale banchina pavimentata a sinistra e corsia di emergenza o banchina pavimentata a destra, priva di intersezioni a raso e di accessi privati, dotata di recinzione e di sistemi di assistenza all’utente lungo l’intero tracciato, riservata alla circolazione di talune categorie di veicoli a motore e contraddistinta da appositi segnali di inizio e fine. Deve essere attrezzata con apposite aree di servizio ed aree di parcheggio, entrambe con accessi dotati di corsie di decelerazione e di accelerazione.

B- Strada extraurbana principale

Strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico invalicabile, ciascuna con almeno due corsie di marcia e banchina pavimentata a destra, priva di intersezioni a raso, con accessi alle proprietà laterali coordinati, contraddistinta dagli appositi segnali di inizio e fine, riservata alla circolazione di talune categorie di veicoli a motore; per eventuali altre categorie di utenti devono essere previsti opportuni spazi. Deve essere attrezzata con apposite aree di servizio, che comprendano spazi per la sosta, con accessi dotati di corsie di decelerazione e di accelerazione.

C- Strada extraurbana secondaria

Strada ad unica carreggiata con almeno una corsia per senso di marcia e banchine.

D- Strada urbana di scorrimento

Strada a carreggiate indipendenti o separate da spartitraffico, ciascuna con almeno due corsie di marcia, ed una eventuale corsia riservata ai mezzi pubblici, banchina pavimentata a destra e marciapiedi, con le eventuali intersezioni a raso semaforizzate; per la sosta sono previste apposite aree o fasce laterali esterne alla carreggiata, entrambe con immissioni ed uscite concentrate.

E- Strada urbana di quartiere

Strada ad unica carreggiata con almeno due corsie, banchine pavimentate e marciapiedi; per la sosta sono previste aree attrezzate con apposita corsia di manovra, esterna alla carreggiata.

E-bis- Strada urbana ciclabile

Strada urbana ad unica carreggiata, con banchine pavimentate e marciapiedi, con limite di velocità non superiore a 30 km/h, definita da apposita segnaletica verticale ed orizzontale, con priorità per i velocipedi. 

F- Strada locale

Strada urbana od extraurbana opportunamente sistemata ai fini di cui al comma 1 non facente parte degli altri tipi di strade.

F-bis- Itinerario ciclopedonale

Strada locale, urbana, extraurbana o vicinale, destinata prevalentemente alla percorrenza pedonale e ciclabile e caratterizzata da una sicurezza intrinseca a tutela dell’utenza vulnerabile della strada. 

Caratteristiche delle strade e multa autovelox

Qualora una di tali quattro tipologie di strada, benché fregiata del decreto prefettizio, manchi però di una delle caratteristiche ritenute indefettibili dalla legislazione, può essere ritenuta dal Magistrato Ordinario, inidonea alla collocazione dell’autovelox, con conseguente annullamento della sanzione suo tramite elevata, previa disapplicazione dell’atto del Prefetto.

Nell’ambito delle caratteristiche della strada, indicate dalla normativa, la banchina è indispensabile per la qualificazione secondo la tipologia “c” o “d”, in quanto nell’elencazione dei requisiti, non è riportato nella legge l’aggettivo “eventuale” accanto a “banchina”, che invece si trova nella descrizione delle tipologie “a” e “b”; 

Solo nella tipologia “c”, però, la banchina viene indicata senza l’ulteriore precisazione di “pavimentata”, apposta invece per la tipologia “d”.

Autovelox: il limite di velocità va ripetuto dopo ogni incrocio

Non è valida la multa per eccesso di velocità se l’autovelox è posto dopo un incrocio ed il cartello contenente la prescrizione non è ripetuto. Lo ha chiarito la Corte di Cassazione [2], accogliendo il ricorso di un automobilista. Secondo la Corte: «Poiché, ai sensi dell’articolo 104 Regolamento codice della strada, i segnali di divieto devono essere ripetuti dopo ogni intersezione, la limitazione di velocità imposta da un segnale precedente l’intersezione stessa viene meno dopo il superamento dell’incrocio, qualora non venga ribadita da nuovo apposito segnale; in mancanza di tale nuovo segnale, rivive la prescrizione generale dei limiti di velocità relativi al tipo di strada, salvo quanto disposto da segnali a validità zonale o da altre condizioni specifiche».


note

[1] Cass. ord. n. 7708/22.

[2] Cass. ord. n. 11018/2014.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube