Diritto e Fisco | Articoli

Cooperativa edilizia: posso realizzare lavori in autonomia?

26 Marzo 2022
Cooperativa edilizia: posso realizzare lavori in autonomia?
Dal 2012 sono socio di una cooperativa edilizia. I lavori non sono stati ultimati. Posso fare terminare i lavori da impresa incaricata da me? O deve essere tutto realizzato dalla cooperativa?

Le cooperative edilizie hanno lo scopo di assicurare ai soci l’acquisto di una abitazione in proprietà o il possesso sempre di una abitazione mediante locazione a prezzi e condizioni più vantaggiosi di quelli di mercato.

Per raggiungere tale obiettivo, la cooperativa acquisisce un progetto edilizio, portandolo a termine, a partire dall’acquisizione dell’area edificabile e fino ad arrivare all’appalto dei lavori.

Ora, non conosco la tipologia di cooperativa, così come risultante da statuto, ma solitamente queste cooperative funzionano nel senso che i soci che aderiscono finanziando i lavori in conto capitale in favore della cooperativa stessa, la quale acquisendo aree edificabili, poi oggetto di costruzione, immobilizza quei beni in patrimonio.

Solo all’esito della conclusione dei lavori, gli immobili vengono assegnati in proprietà ai rispettivi soci, così come concordato in delibera assembleare. Ciò significa che il socio, di propria iniziativa, non può far eseguire i lavori di completamento dell’immobile, in quanto farebbe intervenire una ditta su di un immobile di terzi (la società cooperativa, con propria personalità giuridica).

Quanto detto potrebbe non risultare corretto, laddove in statuto sia prevista, invece, la possibilità di intervento in sostituzione; ma la regola è quella prima riferita.

Ad avviso di chi scrive, l’unica via da intraprendere rimane quella dell’individuazione del responsabile, o dei responsabili di questo ritardo e procedere, legalmente, dapprima in via stragiudiziale, ad una diffida dove rappresentare tutti i danni fino ad oggi subiti e subendi e, in caso di esito negativo, con un’azione legale.

Al contempo, invierei una messa in mora alla cooperativa, nella persona del legale rappresentante, al fine di intimare l’avvio immediato dei lavori, riservandosi il diritto di agire in giudizio anche contro la mala gestione della cooperativa, per i colpevoli ritardi.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Salvatore Cirilla



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube