Diritto e Fisco | Articoli

Cos’è la perizia cinematica?

11 Agosto 2022 | Autore:
Cos’è la perizia cinematica?

Consulenza tecnica d’ufficio: cos’è e a cosa serve? Qual è il valore probatorio dell’elaborato tecnico redatto dal perito incaricato dal giudice?

Come fa il giudice a stabilire se un farmaco ha causato la morte di una persona, se l’esposizione a una determinata sostanza ha provocato una malattia oppure se la coltivazione di un fondo è stata inquinata dalle sostanze chimiche riversate nell’acqua? Il giudice non è infatti un medico, un biologo o un agronomo: le sue conoscenze sono giuridiche, non scientifiche. In tutti questi casi, cioè ogni volta che occorre affrontare un argomento particolarmente tecnico, il magistrato si avvale di un “aiutante”: il consulente tecnico d’ufficio. In quest’ambito si inserisce l’argomento di cui parleremo: cos’è la perizia cinematica?

Sin da subito possiamo affermare che la perizia cinematica è una particolare consulenza tecnica di cui si avvale il giudice quando deve decidere in merito alla responsabilità derivante da sinistro stradale. Solo attraverso questo particolare lavoro è possibile risalire alle precise cause che hanno causato l’evento dannoso, così da poter attribuire correttamente la responsabilità a un soggetto piuttosto che a un altro. Cos’è la perizia cinematica? Scopriamolo nel dettaglio.

Che cos’è una perizia?

In linea di massima, la perizia è una relazione tecnica fatta da una persona particolarmente specializzata in un determinato settore.

Ad esempio, il medico legale che visita una persona per stabilire se possiede i requisiti per ottenere l’invalidità civile redige, al termine degli accertamenti, una perizia (medico legale, appunto) in cui riporterà il proprio parere.

E ancora: l’ingegnere, al termine del sopralluogo, può redigere una perizia per stabilire se i lavori di rifacimento del tetto sono possibili oppure pregiudicano la stabilità dell’intero edificio.

Perizia legale: cos’è?

La perizia legale è quella redatta per poter essere utilizzata davanti al giudice. In altre parole, la perizia legale serve a dimostrare qualcosa in giudizio.

Ad esempio, la perizia medico legale può essere utilizzata per poter dimostrare il diritto al risarcimento a seguito di un incidente, quantificandone l’entità.

Ctu e perito: chi sono?

La perizia legale disposta dal giudice all’interno di un processo prende il nome di consulenza tecnica d’ufficio (ctu) nel giudizio civile e di perizia nel giudizio penale.

Il consulente tecnico d’ufficio (ugualmente ctu) è quindi l’esperto che è nominato dal giudice per risolvere una controversia particolarmente tecnica, come ad esempio la stima dei danni subiti a seguito di infiltrazioni oppure la determinazione degli esatti confini tra due terreni limitrofi.

In ambito penale, il ctu è definito perito, ed assolve alle stesse funzioni appena viste.

Perizia cinematica: cos’è?

La perizia cinematica è una particolare relazione tecnica che riguarda la dinamica dei sinistri stradali.

In altre parole, la perizia cinematica è disposta tutte le volte in cui bisogna comprendere come si è verificato esattamente un sinistro, al fine di stabilire le eventuali responsabilità dei soggetti che erano alla guida.

La perizia cinematica si rende particolarmente necessaria tutte le volte in cui da un incidente sia derivata la morte di una persona. In casi del genere, è la Procura della Repubblica a incaricare un tecnico affinché rediga una perizia cinematica.

Perizia cinematica: come funziona?

La perizia cinematica è il risultato di un lavoro molto complesso. La ricostruzione viene svolta principalmente da ingegneri e fisici che prendono in considerazione:

  • il luogo del sinistro attraverso l’analisi di eventuali tracce sull’asfalto, nonché l’analisi dei veicoli coinvolti, con particolare riferimento all’ubicazione dei danni, dei punti d’urto e delle velocità;
  • i verbali, le planimetrie e i rilievi svolti dalle autorità intervenute nell’immediatezza dell’incidente;
  • le dichiarazioni delle persone coinvolte e le testimonianze e delle persone presenti sul luogo del sinistro;
  • le cosiddette scatole nere e i filmati delle telecamere presenti sul luogo;
  • in caso di persone ferite o decedute, i referti medici.

Perizia cinematica d’ufficio e di parte: differenze

La perizia cinematica può essere disposta su incarico del giudice oppure di una delle parti processuali: nel primo caso, si avrà una consulenza tecnica d’ufficio (o perizia, a seconda del tipo processo), nel secondo una perizia di parte.

Ad esempio, la compagnia assicurativa può incaricare un ingegnere di fiducia affinché rediga una perizia cinematica per comprendere se il risarcimento chiesto dal proprio cliente è legittimo o meno.

Qual è la differenza tra una perizia cinematica d’ufficio e una di parte? Mentre quest’ultima ha il valore di una semplice memoria difensiva, la prima è redatta da un tecnico incaricato dal giudice il quale, al momento dell’accettazione dell’incarico, ha giurato di espletare oggettivamente l’incarico, a pena di commissione del reato di falsa perizia, punito con la reclusione da due a sei anni [1].

In altre parole, la ctu viene eseguita sotto impegno solenne di svolgere con onestà e imparzialità il proprio lavoro; il tecnico di parte, invece, redige un elaborato che, per quanto tecnico, potrebbe essere influenzato dal fatto di essere commissionato dalla parte interessata a vincere il processo.

Ciò non significa che il giudice sia obbligato a credere alla ctu o alla perizia da lui disposta: egli può sempre discostarsene oppure incaricare un nuovo tecnico, se ritiene non sia convincente.

Nella prassi, però, va detto che il giudice si adegua quasi sempre ai risultati della perizia redatta dal ctu, anche se questa dovesse essere del tutto contraria a quella di parte.


note

[1] Art. 373 cod. pen.

Autore immagine: depositphotos.com


Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube