Diritto e Fisco | Articoli

Come si fa a chiamare i Nas?

13 Agosto 2022 | Autore:
Come si fa a chiamare i Nas?

Nuclei antisofisticazioni e sanità: di quali reati si occupano e come si fa a sporgere denuncia?

Le forze dell’ordine non sono tutte uguali. Ad esempio, la guardia di finanza si occupa specificamente di reati come riciclaggio, contrabbando ed evasione fiscale, mentre la polizia di Stato dei crimini più gravi che riguardano l’ordine pubblico. All’interno dello stesso corpo di polizia possono poi esserci diverse suddivisioni in base alla propria specializzazione: ad esempio, la polizia stradale si occupa degli illeciti commessi sulle vie pubbliche, mentre la polizia postale dei crimini commessi tramite Internet e con gli altri mezzi di comunicazione. Lo stesso accade nell’Arma dei carabinieri. Con questo articolo vedremo come si fa a chiamare i Nas.

Come diremo a breve, i Nas (acronimo di Nuclei Antisofisticazioni e Sanità) sono una divisione interna dei carabinieri. In pratica, si tratta di una sezione specializzata che si occupa, grazie alle proprie specifiche competenze e agli strumenti in possesso, di determinati crimini. Mettiamo il caso che un cittadino voglia rivolgersi direttamente a questo nucleo speciale: come dovrebbe fare? Come si fa a chiamare i Nas? Scopriamolo insieme.

Nas: chi sono e cosa fanno?

I Nas sono una divisione dei carabinieri specializzata in materia di tutela della salute e frodi alimentari e commerciali.

Detto in altre parole, i Nas sono gli specialisti del corpo carabinieri ai quali è demandato il controllo, su tutto il territorio nazionale, dell’intera filiera produttiva e distributiva in ambito alimentare e sanitario.

Nas: di quali reati si occupano?

I Nas si occupano in modo specifico di reati come:

  • avvelenamento di acque o di sostanze alimentari [1];
  • adulterazione e contraffazione di sostanze alimentari [2];
  • adulterazione o contraffazione di altre cose in danno della pubblica salute [3];
  • commercio di sostanze alimentari contraffatte o adulterate [4];
  • commercio di sostanze alimentari nocive [5];
  • frode nell’esercizio del commercio [6];
  • vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine [7];
  • vendita di prodotti industriali con segni mendaci [8];
  • fabbricazione e commercio di beni realizzati usurpando titoli di proprietà industriale [9];
  • contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari [10].

Nas: come si fa a chiamarli?

Mettiamo il caso, ad esempio, che il cliente si renda conto che il ristorante al cui tavolo è seduto cucini solamente pietanze avariate. Come si fa a chiamare i Nas per farli intervenire?

La risposta è molto semplice: poiché i Nas sono un nucleo speciale dei carabinieri, per invocare il loro intervento sarà sufficiente chiamare i carabinieri al 112. Saranno poi gli agenti intervenuti sul posto a raccogliere le informazioni necessarie per le indagini e, se è il caso, ad affidare le indagini ai Nas.

Nemmeno è pensabile potersi recare sempre di persona presso tale autorità pubblica. I Nas non sono diffusi sul territorio come lo sono le classiche caserme dei carabinieri. In tutta Italia, infatti, ci sono solamente 38 Nuclei di antisofisticazione e Sanità, con competenza regionale o interprovinciale.

Pertanto, per chiamare i Nas bisognerà chiamare i carabinieri, componendo il solito numero telefonico 112.

Nas: come sporgere denuncia?

Ovviamente, quanto detto sopra a proposito di come chiamare i Nas vale anche nel caso in cui si voglia sporgere denuncia per un reato riguardante la salute pubblica o la frode alimentare.

Come denunciare ai Nas? La denuncia ai Nas andrà sempre sporta presso i carabinieri, presentandosi di persona o delegando a ciò il proprio avvocato.

Una volta effettuata la segnalazione, l’ufficiale che l’ha ricevuta provvederà a inviarla alla Procura della Repubblica presente sul territorio. Sarà poi il pubblico ministero a delegare i Nas, se riterrà di loro competenza il reato segnalato. Ciò fa comprendere ancor di più come l’Arma dei carabinieri si presenti al cittadino come un corpo unitario, al cui interno è poi possibile distinguere tra diverse sezioni specializzate. Al privato, però, non è chiesto l’onere di recarsi personalmente presso la sede di volta in volta competente: è sufficiente che la denuncia sia sporta a una qualsiasi delle tante caserme presenti sul territorio italiano affinché il caso sia poi gestito dalla divisione competente.

Se volessimo fare un paragone per far comprendere meglio quanto appena detto, potremmo dire che l’Arma dei carabinieri è come se fosse la società Poste italiane: presente praticamente in ogni Comune, è possibile rivolgersi indifferentemente presso una delle sedi affinché l’operazione sia valida (nel caso di specie, la denuncia arriva in Procura).

Questo vale anche per la polizia. Ad esempio, nel caso di profilo social hackerato, sarà possibile sporgere denuncia presso qualsiasi presidio delle forze dell’ordine: sarà poi la Procura ad assegnare il caso all’organo che ritiene maggiormente competente (nel caso di specie, alla polizia postale).


note

[1] Art. 439 cod. pen.

[2] Art. 440 cod. pen.

[3] Art. 441 cod. pen.

[4] Art. 442 cod. pen.

[5] Art. 444 cod. pen.

[6] art. 515 cod. pen.

[7] art. 516 cod. pen.

[8] art. 517 cod. pen.

[9] art. 517-ter cod. pen.

[10] art. 517-quater cod. pen.

Autore immagine: depositphotos.com


Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube