Cronaca | News

Italia, rischi recessione per la guerra

5 Aprile 2022
Italia, rischi recessione per la guerra

Sabatini (Abi): cambio scenario crescita, previsioni pesantemente a ribasso: «Servono urgenti e adeguate politiche monetarie, di bilancio ma anche di regolamentazione banche».

«L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia cambia lo scenario: oggi tutte le previsioni sulla crescita sono viste pesantemente al ribasso. I dati sono ovviamente circondati  da un’elevatissima incertezza, connessa con il perdurare della  situazione. Stiamo osservando uno shock da offerta, caratterizzato da alti rischi di recessione e alta inflazione». Lo ha detto Giovanni  Sabatini, direttore generale dell’Abi, aprendo i lavori di ‘Credito al Credito 2022′, evento organizzato dall’associazione, per come riporta la nostra agenzia stampa Adnkronos.

«E’ necessario, a livello europeo, individuare un mix di interventi  definiti e coordinati anche a livello di Stati membri, così da contenere gli effetti economici della guerra e rimuovere gli elevati livelli di incertezza che stiamo osservando. Servono – ha ribadito – urgenti e adeguate politiche a supporto della crescita, sia a livello di politica monetaria che di bilancio, ma anche di politica regolamentare sulle banche, affinché non vengano meno le risorse finanziarie necessarie per gli investimenti», ha detto ancora Sabatini.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube