Business | Articoli

Iva: trasmissione telematica di fatture e corrispettivi

17 settembre 2015


Iva: trasmissione telematica di fatture e corrispettivi

> Business Pubblicato il 17 settembre 2015



Fatture elettroniche, sistema di interscambio per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate.

In attuazione della legge di delega fiscale [1], sta per entrare a regime il nuovo sistema di trasmissione telematica di fatture e corrispettivi. I contribuenti che vorranno valersi di tale modalità di invio potranno fruire di una sostanziale riduzione di adempimenti. Le nuove norme saranno efficaci già a partire da questa estate: sin particolare, dal 1° luglio 2016 l’Agenzia delle Entrate metterà gratuitamente a disposizione dei contribuenti un servizio per la generazione, la trasmissione e la conservazione delle fatture elettroniche e dal 1° gennaio 2017 il Ministero dell’Economia e delle Finanze renderà disponibile per i soggetti Iva il Sistema di Interscambio [2] per la trasmissione e la ricezione delle fatture elettroniche e di eventuali loro variazioni, relative a operazioni intercorrenti tra soggetti residenti. In questo modo, si potrà già utilizzare il nuovo sistema per testarne l’utilità e la convenienza rispetto alla propria contabilità.

Invece, per quanto riguarda le operazioni rilevanti ai fini Iva eseguite a partire dal 1° gennaio 2017, i soggetti Iva potranno optare per la trasmissione telematica all’agenzia delle Entrate dei dati di tutte le fatture, emesse e ricevute, e delle relative variazioni, effettuata anche mediante il Sistema di Interscambio. Tale opzione ha effetto dall’inizio dell’anno solare in cui è esercitata e fino alla fine del quarto anno solare successivo e se non revocata si estende di quinquennio in quinquennio. Sono previsti una serie di incentivi per favorire l’opzione all’invio telematico delle fatture.

Tra gli incentivi previsti per gli aderenti al nuovo sistema, c’è innanzitutto l’esenzione dall’obbligo della trasmissione dello spesometro , della black list e di parte del modello Intrastat, , oltre ad un canale preferenziale per i rimborsi Iva. Sarà infine previsto un nuovo “regime collaborativo”, basato su un sistema di scambio continuo delle informazioni, con “controlli anticipati”.

Sempre a partire dal 1° gennaio 2017 i soggetti che esercitano il commercio al dettaglio o attività assimilate [3] potranno optare per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica, in sostituzione degli obblighi di registrazione, all’agenzia delle Entrate dei corrispettivi giornalieri delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi.

Tale opzione ha effetto dall’inizio dell’anno solare in cui è esercitata e fino alla fine del quarto anno solare successivo estendendosi di quinquennio in quinquennio se non revocata. Anche in questo caso saranno previsti ulteriori incentivi.

Addio, dunque, allo scontrino? Dipenderà da quante decideranno di effettuare le trasmissioni telematiche: questo, a sua volta, dipenderà dal grado di difficoltà delle operazioni, nonché, soprattutto, dal costo dei software e dei dispositivi necessari (per maggiori dettagli leggi: “Addio a scontrini, corrispettivi e fatture dal 2017”).

Infine, dal 1° gennaio 2017 la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica saranno obbligatorie per i soggetti Iva che effettuano cessioni di beni tramite distributori automatici.

L’Agenzia delle Entrate realizzerà un programma di assistenza con cui, oltre all’esonero di alcuni obblighi, saranno messi a disposizione, in via telematica, gli elementi informativi necessari per le liquidazioni periodiche Iva e per la dichiarazione annuale Iva.

note

[1] Art. 9, comma 1, lettere d) e g) della legge 23/2014 (Delega fiscale).

[2] Art. 1, commi 211 e 212 della legge 244/2007.

[3] Art. 22 del Dpr 633/1972.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI