Cronaca | News

Russia: chi non va in guerra commette reato

12 Aprile 2022
Russia: chi non va in guerra commette reato

Reclutamento soldati russi: chi si rifiuta di partecipare alla cosiddetta “operazione speciale” contro l’Ucraina è responsabile penalmente.

La Russia cambia ‘contratto’ ai soldati. Da quanto apprendiamo dalla nostra agenzia di stampa Adnkronos, chi non va in guerra disobbedisce agli ordini e così commette reato. Un cambiamento importante quello che sarebbe stato introdotto nei contratti fatti firmare ai militari russi arruolati nella nuova campagna di reclutamento.

Secondo quanto riporta l’ong CrimeaSOS, sono stati aggiunti elementi di responsabilità penale per chi si rifiutasse di prendere parte alla cosiddetta “operazione speciale” contro l’Ucraina. In precedenza chi si fosse rifiutato di obbedire a un ordine rischiava un massimo di 6 mesi di carcere oppure un mandato di due anni in un accampamento ‘disciplinare’.

Da oggi, le stesse pene – previste dall’articolo 332 del codice penale russo – verranno inflitte a chi dovesse chiedere di non partecipare alle operazioni militari in Ucraina. Dal dettato letterale della norma emerge chiaramente come risulti incriminata non qualunque forma di mancata obbedienza ad un ordine, ma solo la disobbedienza che «abbia provocato un danno rilevante agli interessi del servizio».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube