Diritto e Fisco | Articoli

Servizio videochiamata con il Fisco: come funziona?

2 Maggio 2022 | Autore:
Servizio videochiamata con il Fisco: come funziona?

I passaggi per prenotare un colloquio online e faccia a faccia con un funzionario dell’Agenzia delle Entrate. Le pratiche gestibili in videocall.

La registrazione di un contratto di affitto. La presentazione di una dichiarazione di successione. La richiesta di un rimborso o del duplicato della tessera sanitaria. Servizi per i quali il cittadino bisognoso di assistenza doveva fare la coda negli uffici dell’Agenzia delle Entrate nella speranza di poter parlare con un addetto o con un funzionario. Le cose sono cambiate da quando è stato attivato il servizio videochiamata con il Fisco. Come funziona?

Ovviamente non si tratta di un numero a cui chiamare con WhatsApp pretendendo di parlare subito faccia a faccia con un impiegato delle Entrate: occorre rispettare una procedura per prendere appuntamento e collegarsi nel giorno e all’ora convenuti sul canale YouTube dell’Agenzia. Inoltre, occorrerà accettare le condizioni stabilite in un apposito modulo sul trattamento dei dati personali. Ecco come funziona questo nuovo modo di comunicare tra il Fisco e il contribuente.

Servizio videochiamata Fisco: che cos’è?

Dal 28 aprile 2022 è attivo il servizio di videochiamata con il Fisco. Si tratta di un servizio che mette in collegamento video il contribuente ed i funzionari dell’Agenzia delle Entrate. In questo modo, il cittadino ha la possibilità di ricevere di persona e a distanza (cioè, senza doversi recare in Agenzia) assistenza per:

  • registrare un contratto di affitto;
  • presentare la dichiarazione di successione;
  • dichiarazioni e rimborsi;
  • richiedere il duplicato della tessera sanitaria.

Il collegamento può essere fatto dal proprio computer, dal tablet o dallo smartphone, direttamente da casa, dall’ufficio o da qualsiasi luogo in cui ci si trovi.

Servizio videochiamata Fisco: come funziona?

Come accennato, il servizio di videochiamata con il Fisco funziona su prenotazione. Occorre, pertanto, collegarsi con il sito dell’Agenzia delle Entrate e, sulla pagina principale, cliccare su «Contatti e Assistenza» e, quindi, su «Prenota un appuntamento». In alternativa, si può utilizzare l’app «Agenzia Entrate», selezionale l’argomento di interesse e scegliere data e ora della videochiamata. La richiesta può essere fatta:

  • al proprio ufficio di riferimento, competente per residenza, per sede legale o per sede di registrazione di un atto;
  • oppure all’ufficio che ha in carico la pratica da trattare.

Le aree attualmente attive sono tre:

  • area Registro per atti e successioni;
  • area imposte dirette per dichiarazioni e rimborsi;
  • area identificazione per la tessera sanitaria.

Tuttavia, non è solo il contribuente ad avere la possibilità di sollecitare la videochiamata: anche il Fisco, se lo ritiene opportuno, può suggerire al cittadino un collegamento previo appuntamento per chiudere una pratica in maniera più semplice e veloce. Può capitare, ad esempio, quando l’Amministrazione finanziaria ha bisogno di approfondire una pratica già avviata.

La prenotazione effettuata può essere cancellata seguendo la stessa procedura online e cliccando sull’icona «Disdetta» che si trova accanto a quella della prenotazione.

Servizio videochiamata Fisco: che succede con la privacy?

L’Agenzia delle Entrate ha previsto che, per rispettare la privacy dei contribuenti, le videochiamate con il Fisco vengano effettuate sulle piattaforme indicate sull’Informativa al trattamento dei dati personali fornita dall’Agenzia, che garantiscono il rispetto del Regolamento europeo in materia (noto come Gdpr) e rispettano i requisiti di sicurezza delle Entrate.

Il trattamento dei dati personali avverrà sempre in base ai principi di liceità e correttezza e nel rispetto di tutte le norme in materia. Aspetto importante di questo servizio: il Fisco garantisce che, a tutela della riservatezza di tutte le persone coinvolte, non ci sarà alcuna registrazione video o audio e a non saranno acquisite delle immagini durante il collegamento. Ovviamente, l’Agenzia chiede al contribuente di fare altrettanto.

Prima di avviare la videocall, l’utente deve accettare le condizioni di svolgimento del servizio. In caso contrario, la videochiamata non avrà luogo. In questa fase, eventuali documenti da condividere potranno essere inviati via e-mail.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube