Lavoro e Concorsi | Articoli

Quanto costa fare lo youtuber in Italia?

11 Maggio 2022 | Autore:
Quanto costa fare lo youtuber in Italia?

L’investimento minimo di chi vuole diventare creatore di contenuti sul social media più importante al mondo: quanto spende e come risparmiare.

È uno dei mestieri più in voga dell’era moderna. Perché, se la ciambella viene col buco, si può costruire un impero da milioni di euro. Gli ingredienti? Non necessariamente in quest’ordine fantasia, talento, originalità, determinazione. E, tanto per cominciare, un computer o uno smartphone. Anche se, per creare quell’impero, presto servirà molto di più. Lo youtuber incanta sia chi lo guarda come un mito sulla principale piattaforma di social media (YouTube, appunto), sia chi riconosce che chi è capace di inventarsi (o di reinventarsi) in quel ruolo e ha successo merita tanto di cappello. Ma come ci si arriva? Che cosa serve per diventare un personaggio famoso e rispettabile sul web? Quanto costa fare lo youtuber in Italia?

Prima di rispondere a queste domande, possiamo anticipare quanto si guadagna facendo lo youtuber, secondo un recente rapporto di Idealo, portale internazionale leader in Europa nella comparazione prezzi. Le 10 principali star di YouTube hanno fatturato nel 2021 circa 300 milioni di dollari, facendo registrare un +40% rispetto all’anno precedente. I guadagni degli youtuber italiani si attestano su altre cifre. Eppure, secondo TimGate, i content creator nostrani più influenti riescono a guadagnare fino a 800mila euro l’anno. Cifre che, ovviamente, non si portano a casa nemmeno con uno stipendio da dirigente.

Questo il guadagno. Ma, per ottenerlo, che cosa di deve dare in cambio? Quanto costa fare lo youtuber in Italia, garantendo al pubblico un prodotto di qualità? Più di quel che si pensa: altro che un computer o un telefonino e basta.

Chi è lo youtuber italiano?

Partiamo da un breve identikit. In Italia, la professione dello youtuber coinvolge per il 78% gli uomini, soprattutto giovani: 1 su 4 ha tra i 25 e i 34 anni, con un ampio seguito anche tra i giovanissimi sopra i 18 anni.

Non stupisce il fatto che l’età media si abbassi ulteriormente quando si parla di YouTube gamer: il 40% delle ricerche relative alle cuffie per il gaming è appannaggio dei neomaggiorenni tra i 18 e i 24 anni.

I più interessati a diventare content creator su Youtube vivono nel Lazio, più numerosi rispetto a chi vive in Lombardia e – al terzo posto del podio – nel Trentino-Alto Adige. Seguono Emilia-Romagna, Toscana, Liguria, Puglia, Abruzzo, Veneto e Campania.

Diventare youtuber: il costo dell’attrezzatura

Chi ambisce a diventare uno youtuber di successo deve pensare, tra le prime cose, all’attrezzatura che ha a disposizione per girare i video e curarne la lavorazione. Che cosa serve?

Avrà, ad esempio, bisogno di:

  • una fotocamera digitale mirrorless;
  • un treppiede per stabilizzare foto e video;
  • un microfono esterno per registrare audio di qualità che integri il video;
  • una action cam per i video on-the-go;
  • uno smartphone per i video selfie;
  • luci e flash da studio per regolare l’illuminazione;
  • un fondale per studio fotografico, per poter poi modificare con facilità i propri sfondi;
  • un notebook dalle prestazioni elevate per supportare l’attività di montaggio e che includa un software di editing video.

Restando su una fascia di qualità media, il costo complessivo si avvicina ai 5.000 euro. Va da sé che tutto dipende da quel che si vuole. Lo smartphone di fascia medio-bassa può costare circa 270 euro, ma uno di fascia alta per la registrazione dei video 4K supera i 900 euro. Una fotocamera di fascia alta può arrivare a costare oltre i 5.000 euro, un notebook professionale più di 3.700 euro ed un set di luci e flash da studio oltre i 1.000. In altre parole: chi vuole fare lo youtuber da vero professionista dovrà affrontare una spesa di almeno 15.000 euro. Senza contare il costo di eventuali collaboratori (regista, operatore, tecnico di manutenzione della pagina web, ecc.) ed altre spese come quelle legate alla partita Iva, alle bollette, ecc.

Diventare youtuber: come risparmiare sull’attrezzatura?

A guadagnare milioni di euro come youtuber ci vuole qualche anno. A spendere un bel po’ di soldi per tentare di sfondare nel web ci vuole un attimo. Tanto vale cercare di risparmiare sull’investimento iniziale pur non rinunciando alla qualità dell’attrezzatura e dei contenuti offerti al pubblico.

A tal proposito, i dati forniti da Idealo che riguardano il 2021 ci dicono che l’acquisto di un set completo ha avuto un costo inferiore di circa il -7% comprando i dispositivi online e monitorando i prezzi nel corso dell’anno. Nel dettaglio, si può arrivare a risparmiare:

  • il 18% sulle action cam;
  • il 14% sui set di luci;
  • fino al 10% sugli smartphone.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube