Diritto e Fisco | Editoriale

Yahoo condannato: molto rumore per nulla

13 Ottobre 2011 | Autore:
Yahoo condannato: molto rumore per nulla

E’ appena esploso, su tutta internet, il caso della sentenza di qualche giorno fa emessa dal Tribunale di Roma.

Questo il caso. La Open Gate – che agiva in rappresentanza della PFA, società che ha distribuito nel nostro Paese il film “About Elly” (pellicola iraniana di successo, risalente a un paio di anni fa) – ha chiesto la condanna di Yahoo! per contributory infrigiment, a seguito della constatazione che, digitando il titolo del film sul motore di ricerca, comparirebbero circa dieci milioni e trecento mila link a siti pirata. Detti siti permetterebbero poi, senza autorizzazione degli aventi diritto, la visione in streaming o il download P2P della pellicola in questione.

A seguito del giudizio così instaurato, il Tribunale ha accolto la richiesta degli istanti e ha inibito a Yahoo! “la prosecuzione e la ripetizione della violazione dei diritti di sfruttamento economico sul film About Elly mediante il collegamento a mezzo dell’omonimo motore di ricerca ai siti riproducenti in tutto o in parte l’opera, diversi dal sito ufficiale del film”. Che, in parole povere, significa rimuovere ogni indicizzazione a siti non autorizzati.

Si tratta della prima sentenza al mondo, nei confronti di un motore di ricerca, che condanna la pubblicazione (anche involontaria) di link lesivi del diritto d’autore.

Precedente shock che contraddice il principio di neutralità dell’intermediario? Provvedimento innovativo che finisce per attribuire una responsabilità oggettiva ai gestori della piattaforma? Impatto a catena su tutti i motori di ricerca?

L’articolo prosegue a questo indirizzo

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube