Diritto e Fisco | Articoli

Specializzazione avvocati: al voto in Parlamento

2 Ottobre 2014
Specializzazione avvocati: al voto in Parlamento

Corso universitario a pagamento organizzato dal CNF o la dimostrazione di comprovata esperienza.

Come avevamo anticipato qualche giorno fa (leggi “Come diventare avvocato specialista”), è ormai pronto il nuovo regolamento per il conseguimento, da parte degli avvocati, del titolo di “specializzato”.

Tant’è che il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha comunicato ufficialmente che il testo è definitivamente approdato in Parlamento per la votazione.

Nessuna sorpresa sulla versione definitiva che ricalca la bozza circolata la scorsa primavera. Il regolamento stabilisce la possibilità di conseguire il titolo di avvocato specialista a conclusione di un percorso formativo presso le Università oppure sulla base di comprovata esperienza professionale nel settore di specializzazione prescelto.

Sono previste 14 aree di specializzazione che vanno dal diritto delle persone e della famiglia al diritto internazionale, passando per il diritto penale, ambientale e amministrativo a loro modo “classici”. Ma la specializzazione potrà essere conseguita anche in diritti reali, condominio e locazioni e in diritto della responsabilità civile. A ogni area corrisponde poi un ambito di competenza.

Le due strade per ottenere il titolo di “specialista” prevedono:

1. la frequentazione di un corso universitario istituito attraverso convenzione con il Cnf oppure con i consigli degli Ordini locali. I corsi dovranno avare durata almeno biennale e una didattica non inferiore a 200 ore complessive; prevedere un obbligo di frequenza per almeno i due terzi delle 150 ore di didattica frontale e la previsione di una prova scritta e orale al termine di ogni anno per accertare il livello di preparazione;

2. oppure una comprovata esperienza nella materia in questione. La comprovata esperienza si concretizza in un duplice requisito: iscrizione all’Albo di almeno otto anni senza interruzioni e prova attraverso lo svolgimento di almeno 50 incarichi professionali annui della preparazione nella materia di specializzazione.


note

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube