Cronaca | News

Estate 2022: rincari record in arrivo

16 Maggio 2022 | Autore:
Estate 2022: rincari record in arrivo

In vista del periodo estivo, il Codacons denuncia prezzi in forte aumento di prodotti e servizi.

Con l’arrivo dell’estate ad alzarsi non è soltanto l’asticella del termometro ma anche quella dei prezzi. A denunciarlo è il Codacons, che segnala nel nostro Paese rincari record di una serie di prodotti e servizi (viaggi, condizionatori, gelati).

Chi intende acquistare un biglietto aereo deve mettere in conto tariffe più elevate, si tratta di circa il 79,8% in più rispetto allo scorso anno per i voli internazionali, +15,2% i voli nazionali, mentre i traghetti sono aumentati del +19,3%. Spostarsi in auto costa il 14% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno se si dispone di auto a benzina, ma se l’auto è a gasolio l’aumento sale addirittura al 26,5%, mentre pedaggi e parchimetri sono aumentati dello +0,7%.

Ma anche altre voci di spesa legate alla bella stagione, spiega il Codacons, hanno registrato prezzi in forte aumento: è il caso dei condizionatori d’aria, che costano il 7,9% in più rispetto allo scorso anno, piante e fiori +7,3%, musei, parchi e giardini +7,2%.

Sul versante alimentare la situazione sembra aggravarsi: i listini al dettaglio dei prodotti tipici della stagione calda hanno registrato fortissimi rincari. I gelati costano il 9,5% in più, l’acqua minerale il +6,1%, i succhi di frutta +8,9%, la birra +3,5%. Il pesce fresco costa il 7,7% in più col record dei frutti di mare (+10,2%), mentre la frutta fresca è rincarata del 7,8%, +12% la verdura fresca. Mangiare al ristorante costa il 4,2% in più, visitare un museo il 7,2% in più, mentre per soggiornare in albergo si spende in media il 2,4% in più.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube