Cronaca | News

Putin annuncia attacco a Finlandia e Svezia

16 Maggio 2022 | Autore:
Putin annuncia attacco a Finlandia e Svezia

Il presidente russo: «Va data una risposta al loro ingresso nella Nato». E accusa gli Usa di fare esperimenti biologici.

Non ha alcuna intenzione di tornare indietro. Vladimir Putin insiste sull’attacco a Finlandia e Svezia nel caso entrambi i Paesi confermino il loro ingresso nella Nato. Perché, a suo dire, l’allargamento dell’Alleanza Atlantica «è un problema».

«Mosca dovrà dare una risposta al loro ingresso nella Nato e alla presenza di infrastrutture militari nei due Paesi», ha dichiarato il leader del Cremlino al vertice del Csto, l’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva in corso nella capitale russa. «Non abbiamo un problema con la Finlandia e con la Svezia. Ma reagiremo all’espansione delle infrastrutture militari della Nato», ha aggiunto, sottolineando la «necessità di prestare maggiore attenzione ai piani della Nato di aumentare la sua influenza globale».

Putin ha rivolto uno sguardo anche all’America: «Abbiamo a lungo lanciato l’allarme sull’attività biologica degli Stati Uniti nello spazio post-sovietico. Come sapete – ha accusato il presidente russo – nella nostra regione comune, il Pentagono ha creato decine di laboratori e centri biologici specializzati».

Secondo Putin, il compito principale di tali laboratori è «la raccolta di materiali biologici e lo studio della diffusione di virus e malattie pericolose. Durante l’operazione speciale in Ucraina, sono state ottenute prove documentali che dimostrano che, nelle immediate vicinanze dei nostri confini, sono stati creati componenti di armi biologiche».

A scaldare ulteriormente gli animi ci pensa il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, a Mosca per il vertice del Csto: «Senza un fronte unito, l’Occidente aumenterà la pressione sullo spazio post-sovietico», ha ammonito. E parlando di «sanzioni infernali» imposte dalla comunità internazionale contro Mosca e Minsk, Lukashenko ha anche accusato l’Occidente di voler prolungare la guerra in Ucraina con l’obiettivo di indebolire la Russia.

Intanto, il Governo svedese ha ufficialmente informato il re Carlo Gustavo e la principessa ereditaria Victoria sul processo di adesione alla Nato che prenderà formalmente il via domani. «È una giornata storica per la Svezia – ha scritto su Twitter la ministra degli Esteri Ann Linde -. Oggi il Consiglio consultivo per gli Affari esteri si è riunito al Palazzo reale dove il Governo ha riferito sulle attuali questioni di politica estera e di sicurezza».

Linde ha aggiunto che «con un ampio sostegno dei partiti politici in parlamento, la conclusione è che la Svezia sarà più forte insieme agli alleati nella Nato».

La Svezia chiederà di aderire alla Nato, ha annunciato la premier svedese, Magdalena Andersson, evocando l’inizio di una nuova era per il Paese scandinavo. «Il Governo ha deciso di informare la Nato della volontà della Svezia di entrare a far parte dell’alleanza», ha dichiarato nel corso di una conferenza stampa. «Abbandoniamo un’era per entrare in una nuova», ha aggiunto riferendosi alla fine della neutralità.

La Norvegia, la Danimarca e l’Islanda hanno espresso il loro sostegno alla richiesta della Svezia e della Finlandia di entrare a far parte della Nato. «Insieme a Danimarca e Islanda, la Norvegia è pronta ad assistere i suoi vicini nordici con tutti i mezzi necessari qualora dovessero essere vittime di aggressioni sul loro territorio prima di ottenere l’adesione alla Nato», ha dichiarato il primo ministro norvegese Jonas Gahr Stoere.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube