Diritto e Fisco | Articoli

Cosa si rischia su Omegle?

26 Maggio 2022
Cosa si rischia su Omegle?

Tutti i reati che si possono commettere su Omegle, la nuova chat anonima. Chi è responsabile e può essere denunciato?

Probabilmente avrai sentito parlare anche tu di Omegle, la nuova chat online che può essere sia testuale che video, a seconda dell’opzione prescelta. La grande novità di Omegle è che, oltre ad essere gratuita, è completamente anonima: in questo modo, è possibile entrare in contatto con altre persone senza bisogno di registrarsi, di avere un account e, soprattutto, di rivelare il proprio nome e cognome. 

Vengono create delle stanze private con due soli utenti per volta, che così possono dirsi tutto ciò che vogliono in piena libertà e senza inibizioni.

Ma cosa si rischia su Omegle? C’è possibilità di commettere reati o, al contrario, di esserne vittima? Quali sono i rischi legali che si corrono su Omegle? Di tanto parleremo brevemente qui di seguito. 

Come funziona Omegle

Avrai già immaginato che la chat di Omegle.com, anche se dichiaratamente creata per condividere pensieri ed esperienze con persone accomunate dagli stessi interessi, viene usata prevalentemente per creare relazioni. Relazioni che possono rimanere virtuali o passare allo step successivo: quello dell’incontro fisico. Tutto però parte dall’anonimato perché è così che i partecipanti riescono a rompere il ghiaccio ed arrivare direttamente al “sodo”, salvo poi rivelarsi, scambiandosi i rispettivi contatti come, ad esempio, il link al profilo Facebook o Instagram. 

Omegle può essere usata indifferentemente sul pc o su smartphone. All’avvio della chat viene chiesta la spunta sui classici disclaimer. All’utente infatti viene chiesto di confermare di avere più di 18 anni. Ma il regolamento Omegle prevede che anche le persone con almeno 13 anni possano partecipare alla chat, purché debitamente autorizzate dai genitori in via preventiva. 

Questo non significa che chi ha 12 anni o meno commette un reato se chatta su Omegle anche perché, in Italia, la responsabilità penale parte da 14 anni. 

Abbiamo così introdotto il tema della legalità su Omegle.com. E c’è parecchio da dire sul punto visto che, come vedremo a breve, l’anonimato non esclude la possibilità di una denuncia. Ma procediamo con ordine e vediamo allora cosa si rischia su Omegle.

Fingere su Omegle è reato?

Finché l’utente su Omegle si limita a non dare informazioni sul proprio conto non rischia nulla. L’anonimato è infatti un diritto di ciascuno, sempre che sia consentito dalla piattaforma in uso.

Tuttavia, nel momento in cui si forniscono indicazioni false sul proprio conto si commette reato di sostituzione di persona. Si pensi a un uomo di quarant’anni che, per chattare con una ragazzina, dica di avere 16 anni, di essere single e di bella presenza.

Basterebbe anche dire una bugia in merito al proprio lavoro, al luogo di residenza, all’età.

Il fatto quindi che Omegle non imponga registrazioni e non riveli il nome e cognome dell’utente non significa che questi sia libero di mentire nel momento in cui decide spontaneamente di dare maggiori dettagli sulla propria identità.

Quando è adescamento di minori su Omegle?

Corteggiare una persona non è reato, né lo è chiedere di avere con questa un rapporto. Ma il penale scatta quando sussistono i presupposti del reato di adescamento di minori. Di cosa si tratta? Del comportamento di chi, allo scopo di avere rapporti sessuali con un minore di 16 anni, compie qualsiasi atto volto a carpirne la fiducia mediante lusinghe, artifici o minacce. Si pensi a una persona che dica a una ragazzina di essere innamorato di lei, di non aver mai provato prima emozioni così forti, che le nasconda di essere già sposato.

Minacce e offese su Omegle

Se la chat, da galante, diventa aggressiva si può commettere il reato di minacce. 

Le offese invece, anche se basate sull’orientamento sessuale o sulla etnia, non sono reato in quanto l’ingiuria è un semplice illecito civile.

Violazione della privacy su Omegle

Si può violare la privacy su Omegle nel momento in cui la chat viene salvata con uno screenshot e condivisa con altre persone, ma solo se, dal suo tenore, è possibile risalire all’identità dei partecipanti e a loro informazioni personali. 

Ricatti su Omegle

Sulla versione “video” di Omegle c’è il rischio che i giovani più ingenui possano essere ricattati: portati prima a posare nudi o a compiere atti di autoerotismo per poi chiedere loro soldi in cambio della cancellazione della registrazione del filmato (registrazione evidentemente avvenuta a loro insaputa). Inutile dire che la versione video di Omegle è molto più pericolosa di quella testuale.  

Responsabilità penale su Omegle

Il fatto di essere minori non esclude la responsabilità penale per eventuali crimini commessi su Omegle. La nostra legge prevede infatti l’imputabilità già a partire da 14 anni: ciò significa che un minorenne, che ha almeno 14 anni, può essere querelato, processato e condannato per i reati da questi commessi. E dei danni civili risponderanno i suoi genitori, dovendo risarcire la vittima. 

Invece dei reati commessi da chi ha 13 anni o meno non risponde nessuno, neanche i suoi genitori (i quali però restano obbligati solo al risarcimento).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Il problema su tutti i siti come Omegle, Chatroulette o Flukycam sono soprattutto i genitori! Non controllano i loro figli e il governo è costretto a prendere le decisioni.
    Qui in Francia, il sito Omegle sarà presto bandito dal governo!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube