Cronaca | News

Pnrr: così cambia la scuola da giugno 2022

27 Maggio 2022
Pnrr: così cambia la scuola da giugno 2022

Tra gli obiettivi del Pnrr da raggiungere entro il mese prossimo sono state indicate tante novità in tema di istruzione, ricerca e carriera dei docenti. 

Dopo anni di attesa, finalmente, grazie ai fondi europei stanziati per il Pnrr il Governo italiano mette le mani sulla scuola e concretizza, almeno in parte, una sua riforma. Nello specifico, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Roberto Garofoli, nella presentazione della relazione sugli obiettivi da raggiungere entro giugno per promuovere il «Piano di trasformazione del Paese» tenuta in sede di Consiglio dei Ministri, ha illustrato quali sono i progetti per la scuola.

Sui 30 obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza che verranno raggiunti entro la settimana prossima -di cui 18 già conseguiti- la relazione riporta alcuni i dettagli, entrando nel vivo di ciascun progetto.

In materia di istruzione, tassello fondamentale del Pnrr, «è stata riformata la carriera dei docenti con la definizione di nuovi sistemi di reclutamento e di formazione della classe docente. Importanti novità, inoltre, anche nel settore della ricerca con l’aggiudicazione dei progetti riguardanti i Campioni nazionali per la ricerca, costituiti da università ed enti di ricerca sulle key enabling technologies (simulazioni, calcolo e analisi dei dati ad alte prestazioni; tecnologie dell’Agricoltura; sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a RNA; mobilità sostenibile; bio-diversità)».

I decreti ministeriali volti a favorire la mobilità dei ricercatori e la semplificazione della gestione dei fondi per la ricerca sono stati adottati. Per completare le riforma, nelle prossime settimane, sarà esaminato dal Senato un emendamento al disegno di legge di conversione del DL n.36 del 2022 relativo ai percorsi di carriera dei ricercatori. La proposta emendativa reca una nuova disciplina dei ricercatori universitari a tempo determinato, l’istituzione della figura del tecnologo a tempo indeterminato e la soppressione degli assegni di ricerca in luogo del nuovo strumento dei contratti di ricerca.

Viene promossa poi «la costituzione di Ecosistemi dell’innovazione sul territorio nazionale, costituiti da università statali e non statali, enti pubblici di ricerca, enti pubblici territoriali, altri soggetti pubblici e privati altamente qualificati ed internazionalmente riconosciuti, che intervengono su aree di specializzazione tecnologica coerenti con le vocazioni industriali e di ricerca del territorio di riferimento».

Promosse anche «la mobilità dei ricercatori e la semplificazione della gestione dei fondi per la ricerca; con il finanziamento (pari a 550 milioni di euro) e la valorizzazione delle start up attive nelle filiere della transizione digitale ed ecologica».

Sul dicastero dell’istruzione, il Decreto ministeriale per l’adozione del piano Scuola 4.0 si pone come obiettivo anche quello di favorire la transizione digitale del sistema scolastico italiano per scuole innovative, nuove aule didattiche e laboratori.

Con il decreto ministeriale, si procede alla trasformazione di 100.000 classi in ambienti di apprendimento innovativi e alla creazione di laboratori per le nuove professioni digitali in tutte le scuole del II ciclo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube