Diritto e Fisco | Articoli

L’inquilino può cambiare la serratura?

12 Giugno 2022
L’inquilino può cambiare la serratura?

Modifica delle chiavi di casa e richiesta di duplicato durante la locazione. Diritti e doveri del conduttore e del proprietario di casa. 

L’inquilino di un appartamento in affitto non può evitare che il locatore conservi un duplicato del mazzo di chiavi della propria casa. Ciò però non significa che quest’ultimo possa entrare nell’appartamento a proprio piacimento o, ancor peggio, senza preavviso: egli deve pur sempre rispettare l’altrui domicilio che si costituisce anche con un semplice contratto di locazione. Ma siccome non tutti sono rispettosi della legge, è naturale chiedersi se l’inquilino può cambiare la serratura di casa nel timore di una illegittima intrusione del locatore. Vediamo cosa dice la legge.

Casa in affitto: si considera domicilio?

La casa in affitto costituisce domicilio per l’inquilino nonostante questi non ne sia proprietario. Il domicilio, tutelato dalla legge, è il luogo di dimora, non necessariamente quella abituale, potendo anche essere occasionale (come nel caso di una stanza di albergo, un residence, una casa vacanza). Nessuno quindi vi può entrare senza il permesso del detentore, indipendentemente dalla titolarità dell’immobile.

L’inquilino ha diritto a ottenere due mazzi di chiavi dell’appartamento?

Tra i doveri del locatore vi è quello di garantire all’inquilino il pieno godimento del bene. Vien da sé che se questi non è una persona single, avrà anche diritto a un doppio mazzo di chiavi (ad esempio, uno per sé e uno per il coniuge). 

Le porte più moderne permettono di ottenere un duplicato delle chiavi solo in presenza di appositi codici, che a quel punto il locatore deve mettere a disposizione del conduttore se non vuole consegnargli il secondo mazzo di chiavi in suo possesso. 

L’inquilino può cambiare la serratura di casa?

L’inquilino può cambiare la serratura della porta di casa ma deve sempre comunicarlo al locatore. Non deve per forza attendere l’autorizzazione di questi per procedere alla modifica delle chiavi, essendo suo diritto eseguire tutti i lavori necessari a farlo sentire più sicuro all’interno dell’abitazione (egli potrebbe ad esempio temere che il precedente conduttore abbia conservato per sé un duplicato o che lo stesso locatore possa entrare in casa senza dirgli nulla).

Una volta effettuata la comunicazione (meglio se scritta), è diritto dell’inquilino: 

  • cambiare in qualsiasi momento la serratura della porta di casa se c’è il consenso del locatore;
  • cambiare la serratura della porta di casa anche senza il consenso del locatore ma, in tal caso, alla scadenza del contratto, dovrà reinstallare la vecchia serratura, salvo patto contrario;
  • nel caso di modifica della serratura, l’inquilino non è tenuto a fornire una copia delle chiavi al locatore, fermo restando però il suo dovere di consentirgli l’accesso laddove richiestogli per una valida ragione (ad esempio, per far visionare l’immobile ad eventuali interessati all’acquisto o a una successiva locazione). Del resto, il locatore non ha diritto di entrare nel proprio appartamento se non debitamente autorizzato dall’inquilino, ragion per cui il possesso di un duplicato delle chiavi sarebbe privo di giustificazione.

Chi paga la spesa per la sostituzione della serratura?

Se la sostituzione della serratura è resa necessaria dall’usura quotidiana, e quindi diventa indispensabile, la spesa è a carico del locatore. 

Viceversa, se la modifica delle chiavi dipende da una libera scelta dell’inquilino, è questi che si deve assumere il relativo onere, né avrà diritto al rimborso se, al termine della locazione, decide di lasciare la serratura nella porta.

Duplicato delle chiavi della casa in affitto

Così come può modificare la serratura di casa, l’inquilino può anche effettuare uno o più duplicati delle chiavi preesistenti in base alle proprie esigenze. Egli deve tuttavia comunicare al locatore l’avvenuta realizzazione del duplicato. E ciò al fine di consentire a questi di verificare, al momento della riconsegna dell’appartamento, che tutte le chiavi gli vengano restituite, evitando che un doppione possa circolare pericolosamente. Si tenga infatti conto che è obbligo dell’inquilino di restituire tutte le chiavi dell’appartamento in suo possesso, alla risoluzione del contratto dovendo, in difetto, risarcire i danni conseguenti al cambio di serratura.

Leggi sul punto L’inquilino può fare una copia delle chiavi dell’appartamento?

Il padrone di casa può cambiare la serratura dell’appartamento?

Se l’inquilino è moroso o, nonostante la scadenza, non ha rilasciato l’appartamento, il locatore non può cambiare la serratura di casa per mandarlo via. Un comportamento del genere costituisce reato di esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Egli infatti deve pur sempre ricorrere alla magistratura per la difesa dei propri diritti, non potendosi far giustizia da sé. 

Come chiarito dalla Cassazione, risponde del reato di cui all’art. 392 cod.pen. il proprietario di un immobile che, una volta scaduto il contratto di locazione, di fronte all’inottemperanza del conduttore dell’obbligo di rilascio, anziché ricorrere al giudice con l’azione di sfratto, si fa ragione da sé, sostituendo la serratura della porta di accesso e apponendovi un lucchetto.

Tuttavia, non si configura il reato quando il locatore provvede alla sostituzione della serratura dell’immobile locato dopo aver ricevuto la convalida dello sfratto nei confronti del conduttore da parte del giudice, e sempre che questi abbia già spontaneamente lasciato l’immobile. 

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube