Diritto e Fisco | Articoli

Tutti i limiti di Equitalia per pignoramenti e misure cautelari

13 Ottobre 2014
Tutti i limiti di Equitalia per pignoramenti e misure cautelari

Ipoteca, fermo auto ed espropriazione: difese e preavvisi al contribuente.

La legge pone una serie di limiti nell’attività di riscossione di Equitalia, a tutela del contribuente e del suo diritti di difesa. Eccoli elencati in modo schematico.

1 | IPOTECA

Prima di iscrivere l’ipoteca sugli immobili del debitore Equitalia è obbligata per legge a notificare al debitore il preavviso di ipoteca.

Con il preavviso Equitalia invita il debitore a pagare le somme dovute entro 30 giorni, con l’avvertenza che – in caso di mancato pagamento – si procederà all’iscrizione di ipoteca [1].

L’iscrizione di ipoteca è efficace anche se eseguita nel mancato rispetto dell’obbligo di invio del preavviso, fino a quando il giudice non ne ordina la cancellazione [2].

2 | FERMO AMMINISTRATIVO

Prima di disporre il fermo amministrativo e, dunque, procedere con il blocco dei veicoli intestati al debitore mediante iscrizione del provvedimento nel pubblico registro automobilistico (Pra), Equitalia è obbligata per legge a notificare al debitore il preavviso di fermo amministrativo.

Con il preavviso, il debitore viene invitato a mettersi in regola entro 30 giorni, con l’avvertenza che – in caso di mancato pagamento – si procederà all’iscrizione del fermo amministrativo sul veicolo a motore di sua proprietà [3].

3 | ESPROPRIAZIONE FORZATA

Prima di iniziare l’espropriazione forzata – qualora sia decorso un anno dall’invio della cartella senza che siano state adottate altre procedure esecutive – Equitalia ha l’obbligo di notificare al debitore l’avviso di intimazione ad adempiere.

Con l’avviso, Equitalia invita il contribuente ad effettuare il pagamento di quanto dovuto entro 5 giorni dalla data di notifica dell’avviso o a chiedere la rateizzazione o la sospensione della riscossione.

L’avviso perde efficacia qualora, trascorsi 180 giorni dalla data della sua notifica, l’espropriazione non ha avuto inizio [4].


note

[1] Dl 70/2011 convertito con legge 106/2011.

[2] Cass. S.U. sent. n. 19667/2014.

[3] Dl 69/2013 convertito dalla legge 98/2013.

[4] Dpr 602/73, art. 26.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube