Diritto e Fisco | Articoli

Esame di avvocato: da versare altri 50 euro per ciascun candidato

14 Ottobre 2014
Esame di avvocato: da versare altri 50 euro per ciascun candidato

I chiarimenti in una nota del Ministero della giustizia.

Spiacenti, l’iscrizione all’esame non è andata a buon fine: ci sono ancora 50 euro da pagare”. Sarà questo il messaggio che i praticanti avvocati, i quali si sono da poco iscritti all’esame di dicembre di abilitazione professionale, si vedranno a breve recapitare se non correranno subito ai ripari.

È questa una delle conseguenze della legge di Stabilità 2014 [1]. A ricordarlo è una nota del ministero della Giustizia, diramata proprio in questi giorni, a seguito dell’approvazione del nuovo decreto ministeriale del 16 settembre 2014 (“Determinazione delle modalità di versamento dei contributi per la partecipazione ai concorsi indetti dal ministero della giustizia, ai sensi dell’articolo 1, commi da 600 a 603, della legge 147/2013”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 settembre 2014, n. 222, ed entrato in vigore il giorno successivo).

Il rischio “sorpresa” deriva proprio dal fatto che il decreto ministeriale e la successiva nota sono stati pubblicati quando ormai era già avvenuta la pubblicazione del bando di esame da avvocato, sessione 2014 [2]; peraltro il predetto decreto è di immediata applicazione [3].

In verità, la questione era già abbastanza nota. La legge di Stabilità 2014, infatti, prevede che “i candidati sono tenuti al pagamento dell’ulteriore somma di euro 50 a titolo di contributo forfettario alle spese di esame”. Somma che, specifica il ministero della giustizia, si aggiunge ai tradizionali euro 12,91 dovuti come tassa di partecipazione al concorso.

La maggiorazione dovrà ora essere versata, in aggiunta a quanto già pagato, con una delle seguenti modalità:

– bonifico bancario o postale sul conto corrente, intestato alla Tesoreria provinciale dello Stato di Viterbo indicando nella causale «Esame avvocato anno 2014 – capo XI cap. 2413 art. 14, con codice IBAN: IT08O0760114500001020171540,

– bollettino postale intestato alla Tesoreria provinciale dello stato di Viterbo indicando nella causale «Esame avvocato anno 2014 – capo XI cap. 2413 art. 14;

– versamento in conto entrate tesoro, capo XI, cap. 2413, art. 14, presso una qualsiasi sezione della Tesoreria provinciale dello stato.

I candidati che si sono già registrati devono accedere nuovamente al sistema, dove troveranno le istruzioni per il pagamento e per la trasmissione della relativa quietanza.


note

[1] Art. 1 comma 600 L. stabilità 2014.

[2] Dm 11 settembre 2014.

[3] Ai sensi dell’art. 1, comma 604 della legge 147/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube