Diritto e Fisco | Editoriale

Come il TFR in busta paga ti fregherà se non sei informato

18 Ottobre 2014


Come il TFR in busta paga ti fregherà se non sei informato

> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 Ottobre 2014



Lo Stato ci guadagnerà comunque: nuove imposte per i fondi pensione.

 

Mi conviene prendere subito il TFR o attendere la fine del rapporto di lavoro? Quanto sarò tassato nell’uno e nell’altro caso? Quanto prenderò di pensione se scelgo di mettere il Tfr in busta paga? E cosa accadrà se invece lo verso nel fondo pensione? E se invece decido di lasciarlo nei fondi pensione? Sono tante le domande che gli italiani si faranno nei prossimi giorni. E questo perché la legge scarica sul cittadino la scelta se avere subito il TFR oppure attendere la fine del rapporto di lavoro. In verità, per scegliere correttamente bisognerebbe avere informazioni chiare ed esaurienti: una campagna da far partire subito.

Senza campagna informativa su Tfr, tasse e pensione, molti persone opteranno per il Tfr in busta paga: della serie “pochi, maledetti e subito“. In quel caso a guadagnarci sarà di certo l’Erario visto che la liquidazione (lo dice la bozza della legge di Stabilità [1]) sarà tassata nella misura ordinaria; dal calcolo verrà escluso soltanto il bonus di 80 euro.

E allora che si fa? Anziché lasciare il TFR in azienda o prenderlo subito, lo si mette nei fondi pensione della previdenza complementare? Anche là c’è la fregatura, perché la legge di stabilità (un tempo si chiamava “Finanziaria”) prevede anche in quel caso l’incremento dall’11,5% al 20% delle tasse sui rendimenti dei fondi pensione.

Per quanto invece riguarda il TFR lasciato in azienda le imposte sono al 17%. Come detto, invece, per il Tfr versato in busta paga è prevista la tassazione ordinaria senza alcuna agevolazione fiscale.

Da segnalare che i titoli di Stato ed equiparati in cui hanno investito i fondi previdenziali, saranno tassati al 12,5% e non al 20% come accade per gli altri prodotti di risparmio.

Tutto da confermare ovviamente, in attesa della definitiva approvazione della legge di stabilità. Ma se le cose rimangono così, gli italiani non sono stati certamente informati delle conseguente circa le loro scelte. E a qualcuno correrà certo l’obbligo di farlo. Noi iniziamo da questo articolo…

note

[1] Art. 6 Legge di Stabilità.

Autore immagine: 123rf com


scarica un contratto gratuito
Creato da avvocati specializzati e personalizzato per te

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA