Cronaca | News

Ucraina: ecco i nuovi metodi di propaganda russa

17 Giugno 2022 | Autore:
Ucraina: ecco i nuovi metodi di propaganda russa

Oggi, sul cielo ucraino non sono piovute soltanto bombe e missili, ma anche insoliti volantini di propaganda del Cremlino. 

Un errore o un nuovo mezzo di propaganda? Oggi, parte del popolo ucraino si è visto piovere dal cielo volantini filo-russi con cui si invitavano i cittadini della Repubblica cecena a non farsi trascinare nel conflitto. Che sia stata una mossa voluta o un semplice errore, comunque, è stato un gesto affatto apprezzato dagli ucraini.

«I russi hanno utilizzato, nei missili lanciati sulla regione di Cernihiv, dei volantini di propaganda rivolti alla Cecenia». Lo afferma Yevhen Yenin, vice del ministro degli Interni ucraino, come riportato da Mvs Ukraine. Yenin in un video del canale ‘Rada’ ha mostrato il missile con il sistema ‘Grad’, prodotto ancora nei tempi dell’Unione Sovietica e che conteneva i fogli con la scritta: «Cittadini della Repubblica cecena, vi vogliono trascinare nel conflitto con l’esercito federale. Vogliono costringervi a difendere gli interessi altrui, gli interessi dei magnati e dei capi delle bande». Yenin ha osservato: «O hanno scambiato i missili o non si fanno il problema: ma quel che è certo è che questi fogli sono piovuti sulle teste degli ucraini“.

Purtroppo però, se da un lato la campagna propagandistica del Cremlino assume così nuove forme, dall’altro la guerra ha sempre lo stesso volto: quello delle vittime innocenti uccise a suon di bombe. E proprio mentre Yenin racconta dei volantini piovuti dal cielo, si apprende della notizia di un nuovo raid aereo.

«Ci sono ”molti morti” a Lysychansk, colpita da un raid aereo delle forze armate russe». Lo denuncia il governatore regionale di Luhansk, Serhiy Haidai, spiegando che la città orientale di Lysychansk è stata oggi oggetto di pesanti bombardamenti nei quali sono rimaste uccise numerose persone, senza quantificare il numero delle vittime. Lysychansk si trova dall’altra parte del fiume Siverskyi Donets vicino a Severodonetsk, che negli ultimi giorni è diventato un campo di battaglia.

D’altra parte, pare che sia stato respinto un ulteriore agguato: «Le forze armate ucraine hanno respinto un attacco nei pressi di Zolote e fatto indietreggiare i russi». Lo comunica su Telegram il portavoce del ministero della Difesa, Oleksandr Motuzianyk. «Gli occupanti hanno cercato di avanzare nelle direzioni di Vasylivka e Berestove, ma si sono ritirati sotto il fuoco delle truppe ucraine», ha aggiunto Motuzianyk.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube