Diritto e Fisco | Articoli

Pubblicazione decreto legge: come funziona

24 Giugno 2022
Pubblicazione decreto legge: come funziona

Dove sono pubblicati i decreti legge? Quando viene pubblicato un decreto legge sulla Gazzetta Ufficiale?

Sentire un telegiornale, leggere un giornale, sfogliare le notizie sui social è quasi sempre un modo per ripassare il diritto costituzionale. Quando infatti si ha a che fare con il mondo delle istituzioni e della politica, il concetto di «legge» entra sempre, in qualche modo, nel discorso. Tre, in particolare, sono gli atti aventi forza di legge: la legge formale del Parlamento, il decreto legislativo e il decreto legge del Governo.

Occupiamoci di quest’ultimo atto. In particolare, qui di seguito, vedremo come funziona la pubblicazione del decreto legge di cui si parla poco. 

Perché è così importante sapere dove e quando vengono pubblicati i decreti legge? Perché è da questo momento che diventano immediatamente vincolanti e obbligatori per tutti i cittadini. Si tratta però di un’efficacia limitata nel tempo e, in particolare, a non oltre 60 giorni, termine entro il quale il decreto legge deve essere convertito in legge ad opera del Parlamento.

Ma procediamo con ordine. Prima di parlare di come funziona la pubblicazione del decreto legge, ricordiamo cos’è un decreto legge.

Cos’è un decreto legge e qual è la differenza con un decreto legislativo?

Un decreto legge è un atto avente la stessa forza di una legge del Parlamento, da cui si distingue però per essere approvato dal Governo. Ma poiché la nostra Costituzione attribuisce al Parlamento la funzione legislativa, il potere dell’Esecutivo di emanare leggi è molto limitato. In particolare, esso può essere esercitato in due forme:

  • previa delega del Parlamento: in tal caso, si avrà il decreto legislativo. Esso viene emesso previa approvazione, da parte delle due Camere, di una legge delega in cui sia stabiliscono i limiti e i termini del potere legislativo attribuito al Governo;
  • in caso di urgenza e necessità, anche senza una previa delega del Parlamento, il quale però dovrà successivamente approvare la legge del Governo: in tal caso, si avrà il decreto legge. Il decreto legge deve quindi essere successivamente convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni, altrimenti perde efficacia con effetto retroattivo. 

Il decreto legge è quindi un atto avente forza di legge adottato autonomamente dal Governo per far fronte a situazioni di necessità e urgenza. È deliberato dal Consiglio dei Ministri, è emanato dal Presidente della Repubblica e successivamente viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Il giorno stesso della pubblicazione, il decreto diventa vincolante per tutti gli italiani ma va presentato immediatamente alle due Camere per la sua conversione in legge. 

Dove sono pubblicati i decreti legge?

I decreti legge, subito dopo la loro approvazione da parte del Consiglio dei Ministri, vengono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale delle leggi della Repubblica Italiana. 

La lettura della Gazzetta Ufficiale è gratuita ed aperta a ciascun cittadino italiano. Tutti vi possono accedere dal sito della Gazzetta Ufficiale. Per verificare se è stato pubblicato un decreto legge bisognerà cliccare sulla sezione Ultime Gazzette Pubblicate e poi andare su Serie Generale.

Quando viene pubblicato un decreto legge sulla Gazzetta Ufficiale?

Il decreto legge viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale immediatamente dopo la sua emanazione. Poiché di solito i decreti vengono approvati a fine mattinata o, a volte, a notte già inoltrata (a seconda del tempo necessario al Consiglio dei Ministri per l’approvazione del testo e delle tensioni da sbrogliare), il decreto viene pubblicato il giorno successivo alla sua approvazione o l’altro ancora.

Per verificare comunque se un decreto legge è stato approvato, come detto, basterà consultare la Gazzetta Ufficiale. 

Cosa succede dopo la pubblicazione del decreto legge?

L’articolo 77 della Costituzione stabilisce che i decreti legge devono essere presentati alle Camere, per la conversione in legge, nel giorno stesso della loro pubblicazione.

Entro 5 giorni da tale data le Camere, anche se sciolte, si devono riunire per l’esame del decreto.

Il decreto legge deve essere convertito in legge da entrambe le Camere del Parlamento, entro 60 giorni. Se la conversione non interviene nei termini il decreto perde efficacia con effetto retroattivo: cioè è come se non fosse mai esistito. 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube