Diritto e Fisco | Articoli

Se cade acqua dal terrazzo di chi è la responsabilità?

23 Luglio 2022
Se cade acqua dal terrazzo di chi è la responsabilità?

L’amministratore del condominio mi considera responsabile della caduta di acqua che dal mio terrazzo, a causa di un difetto di progettazione, si riversa sulla facciata dell’edificio e sui balconi sottostanti. Come devo comportarmi?

L’amministratore, nella lettera che le è stata inviata, attribuisce a lei la responsabilità del riversamento dell’acqua dal suo terrazzo ai sottostanti balconi. Lei, dal canto Suo, fa riferimento ad una cattiva progettazione come causa del problema.

Se di questa cattiva progettazione lei ha la dimostrazione, se cioè esiste una perizia tecnica che dimostri il difetto originario di progettazione del terrazzo di sua proprietà, allora le possibilità di contestazione della lettera che le è stata inviata sono le seguenti:

  • se non sono ancora decorsi dieci anni dalla consegna dell’immobile, del difetto di costruzione e/o di progettazione risponde l’originario costruttore – venditore ai sensi dell’articolo 1669 del Codice civile (a condizione però che una volta che lei abbia preso effettiva cognizione della causa del difetto, lo abbia denunciato al responsabile – cioè al venditore costruttore – entro un anno da quando è avvenuta, da parte sua, la scoperta della causa del problema);
  • se, invece, sono passati più di dieci anni dalla data in cui l’edificio è stato consegnato oppure se da quando lei ha scoperto la causa del difetto è passato più di un anno senza che lei lo abbia denunciato al responsabile, allora non le resta altra via che condividere con l’intero condominio la responsabilità del problema in base agli articoli 1126 e 2051 del Codice civile (norme in base alle quali tutti i condomini sono responsabili – essendo custodi del bene ai sensi dell’articolo 2051 del Codice civile – dei danni provocati dal difetto di manutenzione della terrazza di proprietà esclusiva o dalla tolleranza, protrattasi negli anni, dell’originario difetto di costruzione della terrazza a livello di proprietà esclusiva e di tali danni rispondono con le proporzioni fissate indicate dall’articolo 1126 del Codice civile e cioè per un terzo ne risponde il proprietario esclusivo del terrazzo e per due terzi tutti gli altri condomini le cui proprietà ricevano copertura dal terrazzo di proprietà esclusiva).

Pertanto, o lei è ancora in tempo (secondo le scadenze dei termini di prescrizione e decadenza che le ho prima indicato) per denunciare il vizio di progettazione all’originario costruttore, oppure le spese necessarie ad eliminare il vizio riscontrato dovranno essere suddivise secondo il criterio fissato dall’articolo 1126 del Codice civile che le ho appena citato (e cioè un terzo a suo carico quale proprietario esclusivo del terrazzo e due terzi a carico dei condomini a cui il suo terrazzo serve da copertura).

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube