Cronaca | News

Perché Draghi ha ricevuto Letta e non gli altri leader?

19 Luglio 2022 | Autore:
Perché Draghi ha ricevuto Letta e non gli altri leader?

Questa mattina, il segretario del Pd Enrico Letta ha incontrato a Palazzo Chigi il premier Mario Draghi, alla vigilia del giorno delle dichiarazioni del premier.

A poco più di 24 ore che ci separano dal voto in Aula e dalle dichiarazioni del premier, questa mattina un furtivo Enrico Letta è stato avvistato mentre si accingeva a entrare a Palazzo Chigi per un incontro non annunciato con il premier Mario Draghi. Una veloce riunione voluta – secondo alcune fonti – dal segretario Pd alla vigilia del giorno più atteso, dalla quale nulla è trapelato se non la scelta del Pd di continuare a sostenere il Governo Draghi, seguita dal malcontento della destra per non essere stata coinvolta.

Si è trattato di un’ora circa di faccia a faccia a palazzo Chigi, sul cui contenuto nulla è dato sapere in via ufficiale, con il Nazareno che per primo ha fatto calare il silenzio perché «non è il momento dei boatos». È difficile pensare, però, che il segretario del Pd non abbia ribadito al premier la linea che i dem stanno tenendo sulla crisi: «Noi continuiamo a lavorare da 5 giorni a questa parte con la stessa intenzione: garantire che questo Governo possa andare avanti. Lavoriamo per questo e continueremo anche nelle prossime ore», come ha detto la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi ad Agorà questa mattina proprio mentre Letta vedeva Draghi.

Intanto, sempre in casa Pd, si sottolinea il successo della petizione dei sindaci per chiedere a Draghi di restare: «Siamo ormai vicini alle 2000 firme», ha annunciato il primo cittadino di Firenze Dario Nardella. A testimonianza della chiarezza della posizione Pd sulla crisi, l’intervento che Letta terrà stasera alla riunione dei gruppi parlamentari dem, alla vigilia dello ‘show down’ di domani in Parlamento, sarà pubblico, trasmesso in streaming. Poco prima, alle 20, il segretario dem interverrà anche alla festa dell’Unità di Roma.

«Per noi l’obiettivo è non andare a elezioni in questo momento, lo dicono gli italiani, i sindaci, tutti quelli che hanno a cuore la situazione dell’Italia di fronte a un autunno che si preannuncia difficile», ha spiegato sempre Malpezzi.

Al termine della riunione del Coordinamento politico del Pd avvenuta dopo pranzo, è stata ribadita la linea unitaria tenuta sino a questo momento dal Partito democratico di sostegno al governo Draghi e per la prosecuzione della legislatura, come spiegato da diversi partecipanti al termine della riunione al Nazareno. Durante la riunione non è mancata, però, una voce dissenziente: «Cari compagni, ho preferito in questo periodo non rilasciare dichiarazioni pubbliche per non essere strumentalizzato. Posso dire a proposito di quanto sta accadendo ora in Italia che sarebbe un errore sottovalutare le istanze portate da Giuseppe: il Governo non può cadere sull’agenda sociale». Così Goffredo Bettini, collegato alla riunione dem dalla Thailandia.

Al contrario di quanto avvenuto al vertice dem, proprio aprendo quello di centrodestra tenutosi oggi i leader di Forza Italia e Lega hanno espresso sconcerto per la scelta del presidente Mario Draghi di ricevere il segretario del Pd e non i leader degli altri partiti della maggioranza, dopo che era stata chiesta una verifica politica.



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube