Diritto e Fisco | Articoli

Incidenti: anche senza casco o cinture il risarcimento può essere dovuto

2 novembre 2014


Incidenti: anche senza casco o cinture il risarcimento può essere dovuto

> Diritto e Fisco Pubblicato il 2 novembre 2014



Quando l’indagine sul concorso di colpa non dà risultati certi, l’esito resta a carico del danneggiante.

In caso di incidente stradale, il non avere indossato il casco (per il motociclista) o le cinture (per l’automobilista) non sono fatti che impediscono, a priori, il risarcimento del danno da parte dell’assicurazione o comportano, in automatico, un concorso di colpa.

A ricordarlo è una recente sentenza della Cassazione [1].

L’imprudenza di chi ha dimenticato le protezioni alla guida del mezzo rileva solo nella misura in cui ciò sia stato la causa esclusiva o parziale del danno. Ma se, al contrario, risulta che il conducente avrebbe ugualmente riportato gli stessi danni fisici (o sarebbe comunque deceduto) nonostante il casco e la cintura allora il risarcimento non può subire diminuzioni.

Si parla, a riguardo, del cosiddetto “concorso del fatto colposo del danneggiato nella produzione dell’evento”. In cosa consiste? Detto in parole povere: solo se l’assicurazione riesce a provare che il danneggiato avrebbe potuto evitare i danni di cui chiede il risarcimento usando l’ordinaria diligenza (ossia indossando le protezioni) può rifiutare in tutto o in parte la richiesta di risarcimento. In tali casi, appunto, scatta il concorso della colpa o la colpa esclusiva a carico del danneggiato.

Dunque è il danneggiante o la sua assicurazione, che pretende di non risarcire per l’incidente, in tutto o in parte, il danneggiato che deve fornire la prova del concorso di colpa di quest’ultimo.

Se invece tale prova del concorso colposo della vittima è insufficiente non può essere dato alcun peso al fatto che il danneggiato non indossare il casco o le cinture.

A tal fine estrema importanza potrebbe avere la consulenza tecnica del medico-legale: bisognerà cioè appurare, attraverso il perito, se sia possibile o meno stabilire che l’uso del casco/cinture avrebbe potuto evitare il danno/decesso del conducente.

note

[1] Cass. sent. n. 23148/14 del 31.10.14.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI