Diritto e Fisco | Articoli

Passo carrabile: quando non bisogna pagare il Comune

20 Luglio 2022
Passo carrabile: quando non bisogna pagare il Comune

Presupposto per il pagamento della Cosap per il passo carraio: necessarie opere sul marciapiedi. Non è dovuta la tassa se il passaggio è già a filo col marciapiedi. 

Non sempre il passo carrabile è tassabile. La Cassazione, con una recente ordinanza [1], ha escluso dal pagamento della Cosap (il canone per l’occupazione permanente di spazi e aree pubbliche) il passo carraio a filo con il manto stradale e privo di opere edilizie. La pronuncia è interessante perché lascia ben intendere quando non bisogna pagare il Comune per il passo carrabile. Ma procediamo con ordine.

Cos’è il passo carrabile?

Il passo carrabile, o passo carraio, è quello spazio che si apre in un marciapiedi destinato al passaggio di veicoli. Esso va quindi lasciato sempre libero.

La Corte Costituzionale [2] definisce passi carrabili «quei manufatti costituiti generalmente da listoni di pietra o altro materiale o da appositi intervalli lasciati nei marciapiedi, o comunque da una modifica del piano stradale per facilitare l’accesso dei veicoli alla proprietà privata».

Per passo carrabile si intende quindi l’accesso ad un’area (o fabbricato) laterale idoneo allo stazionamento di uno o più veicoli. I passi carrabili devono essere individuati con apposito segnale di divieto di sosta, recante il numero di concessione. 

Passo carrabile: cosa bisogna pagare?

Per ottenere un passo carrabile bisogna rivolgersi al Comune e pagare la cosiddetta Cosap.

Il presupposto della Cosap è l’occupazione, sia permanente che temporanea, di strade, aree e relativi spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile [3].  

Quando non si deve pagare il passo carrabile?

Sono esclusi dalla tassazione solo gli accessi “a filo” con il manto stradale, realizzati con i portoni e i cancelli che si aprono direttamente sulla strada [4]. I passi carrabili “a raso” mancano di tali opere da rendere concreta l’occupazione e certa la superfice sottratta all’uso pubblico [5]. E difatti sono assoggettate a tassazione solo le modifiche del manto stradale con manufatti o con la realizzazione di appositi intervalli lasciati nel marciapiede, intesi a facilitare l’accesso dei veicoli di proprietà privata, identificando l’interruzione del marciapiede in modo visibile e permanente e la porzione di area pubblica sottratta alla destinazione pedonale [6].

Cosa fare se il Comune chiede il pagamento non dovuto per il passo carrabile?

Se il Comune dovesse chiedere il pagamento della Cosap per il passo carrabile, per quanto manchino i presupposti per il tributo, il contribuente deve fare ricorso al giudice ordinario. Questi ha il potere di disapplicare il regolamento comunale che amplia illegittimamente il presupposto richiesto dalla legge per l’assoggettamento alla Cosap ove non ricorrono opere che evidenziano una qualche sottrazione della superficie all’uso pubblico [7]. 

 


note

[1] Cass. ord. n. 21714/2022.

[2] C. Cost. sent. n. 18557/20023.

[3] Art. 63 del decreto legislativo numero 446/1997 e art. 38 del decreto legislativo numero 507/1993.

[4] Cass. sent. n. 16913/2007.

[5] Cass. sent. n. 16733/2007.

[6] Cass. sent. n.  25345/2020.

[7] Cass. sent. n. 18108/2016.


Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube