Diritto e Fisco | Articoli

Internet: il gestore risarcisce per l’assenza di connessione alla rete

2 Novembre 2014
Internet: il gestore risarcisce per l’assenza di connessione alla rete

Cliente risarcito per l’interruzione del servizio che ha comportato un danno patrimoniale all’attività aziendale e uno all’immagine.

Non c’è bisogno di essere clienti business per avere diritto al risarcimento del danno per l’interruzione del servizio di connessione a internet derivante da una colpa del gestore. A dirlo è una recente sentenza della Cassazione [1] che, tuttavia, fa una importante precisazione. È indispensabile, per ottenere il ristoro economico, dimostrare di aver subìto un danno. Danno che può essere di due nature, ma comunque va provato in modo preciso e puntuale:

1 danno economico: l’azienda che abbia subito un’interruzione nella propria attività, con conseguente perdita di clienti e affari, sarà tenuta a dimostrare quello che, in gergo tecnico viene definito “lucro cessante”, ossia la diminuzione delle chance di guadagno dal giorno dell’impossibilità di connettersi alla rete fino al ripristino del servizio.

Secondo i Supremi giudici, per poter accogliere la domanda di risarcimento del danno da lucro cessante (o da perdita di “chance”) è necessaria la prova, anche presuntiva, dell’esistenza di elementi oggettivi e certi dai quali desumere, in termini di certezza o di elevata probabilità – e non di mera potenzialità – l’esistenza di un pregiudizio economicamente valutabile.

2 danno all’immagine: l’azienda che abbia subìto una sospensione dell’attività, oltre a perdere clienti, potrebbe veder diminuita la propria affidabilità e credibilità sul mercato. Si tratta di una prova di certo più difficile della precedente, ma che, in determinati casi, potrebbe comportare importi di risarcimento più elevati. E ciò perché, se il danno economico si limita a individuare il mancato guadagno solo entro una forbice di tempo limitata, quello all’immagine può coinvolgere anche un futuro indeterminato e tutte le prospettive di crescita dell’attività economica.


note

[1] Cass. sent. n. 23154 del 31.10.2014.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube