Diritto e Fisco | Articoli

Bocciato l’emendamento Fava sul bavaglio alla rete

2 Febbraio 2012 | Autore:
Bocciato l’emendamento Fava sul bavaglio alla rete

Bocciato l’emendamento Fava che consentiva a “qualunque soggetto interessato” di intimare all’Internet Provider la rimozione del contenuto ritenuto illegittimo o illegalmente diffuso.

Ieri, la Camera ha bocciato l’emendamento dell’on. Fava (Lega Nord) che intendeva mettere un bavaglio alla rete.

Nel caso di presenza sulla rete di un contenuto pirata, la norma avrebbe consentito a  “qualunque soggetto interessato” (non solo, quindi, a un giudice o a una autorità amministrativa) di intimare al prestatore di servizi internet la rimozione del contenuto (testo, immagine, video, file audio) ritenuto illegittimo o illegalmente diffuso. Una disposizione che, se nelle intenzioni mirava a reprimere la pirateria informatica, dall’altro lato avrebbe ucciso ogni libertà di espressione su Internet. Di fatto, la riforma avrebbe attribuito un potere spropositato ai soggetti economicamente più forti (le industrie dei contenuti).

Per fortuna, a fronte di qualche parlamentare che ogni tanto si alza la mattina con idee stravaganti, forse frutto di una cattiva conoscenza delle dinamiche della rete, c’è ancora un’ampia maggioranza trasversale sensibile alla libertà della rete, ancora capace di comprendere l’importanza che ha, sullo sviluppo mondiale, un web libero da bavagli e restrizioni di qualsiasi tipo.

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube