Cronaca | News

Nord Stream: l’ennesima presa in giro di Putin sul gas

21 Luglio 2022 | Autore:
Nord Stream: l’ennesima presa in giro di Putin sul gas

Le forniture di gas dalla Russia sono ricominciate ma Putin ha già messo le mani avanti annunciando che nei prossimi giorni potrebbe arrivarne sempre meno.

Dovevano metterci dieci giorni, e dieci giorni alla fine ci hanno messo. Il gasdotto russo era stato chiuso l’11 luglio per la sostituzione di una turbina, ma la paura era che i tempi di riapertura fossero ben più lunghi di quelli preannunciati. Invece la Russia oggi ha ripreso le consegne di gas all’Europa attraverso il gasdotto tedesco-russo Nord Stream 1 dopo i lavori di manutenzione. Lo ha confermato alla Dpa un portavoce della società. La consegna era stata sospesa per dieci giorni e l’11 luglio i flussi erano stati azzerati. Il portavoce di Nord Stream AG ha affermato che ci vorrà del tempo per raggiungere i consueti livelli di trasporto del gas e che ora sono pari al 40 per cento. Secondo quanto scritto su Twitter dal capo della Federal Network Agency, Klaus Müller, le prenotazioni sarebbero però pari solo circa il 30 percento della capacità.

L’operatore di rete tedesco Gascade – che gestisce il Nordstream 1, la principale infrastruttura per le forniture di gas dalla Russia all’Europa – a sua volta ieri aveva previsto una ripresa del trasporto di gas tramite Nord Stream ai livelli precedenti i lavori di manutenzione (40% della capacità di trasporto). Questo quanto si legge sul sito dell’operatore che aveva fornito dati preliminari e le previsioni sono fatte in base alle attuali nomine, ha precisato l’operatore, confermate oggi dalla stessa azienda russa.

Per quanto riguarda l’Italia, Gazprom ha comunicato per la giornata di oggi la consegna di volumi di gas pari a circa 36 milioni di metri cubi, a fronte di consegne giornaliere pari a circa 21 milioni di metri cubi effettuate nei giorni scorsi. Lo ha riferito Eni, sul proprio sito, che si riserva di comunicare eventuali aggiornamenti nel caso in cui vi fossero ulteriori variazioni significative nelle quantità in consegna comunicate da Gazprom.

Naturalmente, la notizia della ripresa delle forniture, per quanto positiva, lascia con l’amaro in bocca, considerando che il 30/40% del servizio fornito è ben lontano dall’essere quello completo di cui si necessita. Inoltre, seppur il gasdotto sia tornato in funzione, il capo del Cremlino Vladimir Putin ha avvertito che dal 26 luglio il Nord Stream potrebbe non riuscire a trasportare più di 30 milioni di metri cubi di gas al giorno, pari ad un quinto della sua capacità nominale. Un chiaro messaggio dalla Russia, confermato anche dall’Ue, che spinge gli stati europei a correre ai ripari cercando altre fonti di energia.

Il piano dell’Ue presentato ieri a Bruxelles per risparmiare gas si basa sul principio di solidarietà e, in caso di emergenza, l’attuazione della solidarietà sarebbe molto agevolata dall’avere accordi bilaterali in vigore, in base al regolamento sulla sicurezza delle forniture, quindi tutti gli Stati membri che non lo hanno ancora fatto dovrebbero finalizzare gli accordi di solidarietà il più rapidamente possibile. Lo sottolinea la Commissione Europea. Per quanto riguarda invece il tetto al prezzo del gas, chiesto da tempo dall’Italia, l’esecutivo Ue continua a lavorare sullo studio della misura, come chiesto dal Consiglio Europeo, ma il piano presentato non contiene proposte a questo riguardo.



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube