Diritto e Fisco | Articoli

Banche: in caso di usura, tutti gli altri interessi sono dovuti

4 Novembre 2014
Banche: in caso di usura, tutti gli altri interessi sono dovuti

Usura: la nullità della clausola che prevede interessi usurari non vuol dire anche nullità di qualsiasi clausola del contratto che prevede interessi anche non usurari.

Attenzione a fare i conti prima di iniziare una causa contro la banca per interessi usurari. Se, infatti, il tribunale dovesse ritenere che è stata superata la soglia dell’usura, ciò non implica che vi sarà restituita ogni tipo di somma pagata in precedenza a titolo di interessi, qualsiasi essi siano, e quindi anche quelli non usurari.

Secondo infatti un chiarimento provenuto qualche giorno fa dal tribunale di Venezia [2],va interpretata in modo restrittivo la legge laddove stabilisce: “se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi”. Il senso corretto da attribuire a tale norma è di ritenere che l’eventuale accertamento dell’usurarietà degli interessi comporta sì la dichiarazione di nullità – e la conseguente caducazione – della relativa clausola che prevede interessi usurari (e ciò per il solo fatto della semplice pattuizione a prescindere da una loro applicazione in concreto); ma questo non vuol dire anche la nullità di ogni clausola relativa ad altri e diversi interessi, quali, ad esempio, gli interessi convenzionali, che non siano usurari.

 

Pertanto, prima di intraprendere un giudizio, sarà opportuno valutarne la relativa convenienza al fine di verificare le somme alla cui restituzione, eventualmente, in caso di esito positivo del giudizio, si avrà diritto.


note

[1] Trib. Venezia sent. del 15.10.2014.

[2] Art. 1815 cod. civ.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube