Cronaca | News

Così la Russia sostiene le minacce cinesi

29 Luglio 2022 | Autore:
Così la Russia sostiene le minacce cinesi

Dal Cremlino arriva piena solidarietà alla Cina, che ha minacciato di rispondere agli Usa nel caso in cui Nancy Pelosi facesse l’annunciato viaggio a Taiwan.

Non c’erano dubbi, ma la Russia ha voluto confermare lo stesso la propria solidarietà all’amica Cina sul discusso viaggio a Taiwan della speaker della Camera dei rappresentanti americana, Nancy Pelosi, caldamente sconsigliato sia dai suoi che da chi le tiene gli occhi puntati direttamente dal continente asiatico.

«Indubbiamente siamo solidali» con la Cina. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, a proposito dell’avvertimento lanciato ieri dal presidente cinese Xi Jinping nella telefonata con il presidente americano Joe Biden di «non scherzare con il fuoco» su Taiwan. «Noi rispettiamo la sovranità e l’integrità territoriale cinese e pensiamo che nessun Paese al mondo dovrebbe avere il diritto di metterla in dubbio o di fare passi che istighino o di altra natura», ha affermato Peskov. Che poi ha denunciato l’atteggiamento di Washington su Taiwan: «Noi riteniamo che questo comportamento sulla scena internazionale possa solo causare ulteriori tensioni, con il mondo già sotto stress per una serie di problemi regionali e globali. Certamente questi passi possono solo essere distruttivi».

Mosca si augura che non ci siano provocazioni su Taiwan che aggraverebbero la situazione. Parlando in una conferenza stampa in Uzbekistan, all’indomani della telefonata tra Joe Biden e Xi Jinping, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto: «La nostra posizione su una sola Cina resta invariata, la stessa posizione che a parole viene periodicamente confermata dagli Stati Uniti, ma in pratica, come capite, le azioni non sempre corrispondono alle parole».

Rispondendo ad una domanda su una possibile visita a Taiwan della speaker della Camera dei rappresentanti americana, Nancy Pelosi, il capo della diplomazia di Mosca ha poi sottolineato: «Non abbiamo alcun problema a difendere il principio della sovranità cinese e riteniamo che non ci debba essere alcuna provocazione che potrebbe aggravare la situazione».

Ieri, durante la telefonata durata oltre due ore tra i leader di Cina e Usa, nella quale il presidente cinese e quello americano hanno affrontato, fra gli altri temi, anche quello di Taiwan, Xi Jinping ha detto a Joe Biden di attenersi al principio della Cina unica, avvertendolo che «chiunque gioca con il fuoco si brucerà». Da parte sua, il presidente Biden ha detto al suo omologo cinese Xi Jinping, che gli Stati Uniti si oppongono fortemente a qualsiasi mossa unilaterale per cambiare lo status dell’isola, aggiungendo che la politica statunitense su Taiwan non è cambiata.

Le tensioni su Taiwan sono aumentate in vista un possibile viaggio nell’isola della presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. Il dipartimento di Stato ha affermato che la Pelosi non ha annunciato alcun viaggio, ma la Cina ha avvertito di gravi conseguenze se dovesse procedere con tale visita.

La scorsa settimana, Biden aveva detto ai giornalisti che «i militari pensano che non sia una buona idea» quella di una visita a Taiwan e la Casa Bianca ha definito la retorica cinese contro qualsiasi viaggio del genere chiaramente inutile e non necessaria. Se dovesse farlo, la Pelosi sarebbe il politico statunitense di grado più alto a recarsi a Taiwan dal 1997.



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube