Diritto e Fisco | Articoli

Vincolante la sentenza penale di condanna nel giudizio civile di risarcimento

9 novembre 2014


Vincolante la sentenza penale di condanna nel giudizio civile di risarcimento

> Diritto e Fisco Pubblicato il 9 novembre 2014



Risarcimento: non si può più contestare davanti al giudice civile la responsabilità accertata dal giudice penale, ma solo l’ammontare del risarcimento richiesto.

Una volta che il giudice penale abbia accertato, in via definitiva, il reato (per esempio, un danneggiamento o una lesione per incidente stradale), condannando l’imputato, ma rinviando al giudice civile per la quantificazione del danno, nell’ambito di questo secondo processo non si potrà più mettere in discussione la responsabilità del soggetto. Infatti, la condanna al risarcimento in favore della parte civile fatta nell’ambito del giudizio penale è vincolante e non può essere rimessa in discussione.

Il responsabile potrà solo contestare l’esistenza e/o l’entità del danno da risarcire.

Lo ha detto la Cassazione in una recente sentenza [1].

È difatti pacifico che, una volta che il giudice penale abbia pronunciato condanna definitiva dell’imputato al risarcimento danni in favore della parte civile, demandando la liquidazione ad un successivo e separato giudizio, la pronuncia penale ha, in sede civile, effetto vincolante in ordine all’affermata responsabilità dell’imputato.

note

[1] Cass. sent. n. 23633 del 6.11.2014. Cfr. anche Cass. sent. n. 2083/2013.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI