Diritto e Fisco | Editoriale

Arrivano le tasse retroattive

10 Novembre 2014


Arrivano le tasse retroattive

> Diritto e Fisco Pubblicato il 10 Novembre 2014



86 tributi che riguardano presupposti d’imposta anteriori all’entrata in vigore della legge e maxi acconti per un totale di 10 miliardi.

Alla faccia del divieto di retroattività della legge, previsto sia dalle disposizioni sulla legge in generale [1] che dallo Statuto del contribuente. Un principio di carattere generale che, tuttavia, serve a ben poco quando, dall’altro lato, vi è l’esigenza del fisco di fare cassa. E così, poiché una legge ordinaria può ben derogare ad un’altra legge ordinaria, la regola secondo cui “la legge non può che disciplinare situazioni future” (e non passate) è sempre più spesso calpestata. Il record in termini di imposte retroattive si è avuto nel 2011, con la famigerata manovra “Salva-Italia” di Monti. Negli ultimi tempi, invece, è aumentata la tendenza a chiedere ai contribuenti super acconti o anticipi su versamenti che, invece, dovrebbero essere spalmati su più anni.

La nuova Legge di Stabilità, in corso di approvazione e che dovrebbe diventare definitiva entro fine anno, fa il pieno di tasse retroattive: tasse, cioè, decise oggi, ma pagate per presupposti d’imposta già verificatisi ieri.

Si parte dall’aumento dall’11,5% al 20% della tassazione sui rendimenti dei fondi pensione, i cui effetti fiscali risaliranno nel tempo già a partire dal 1° gennaio 2014, ma che porterà alle casse dello Stato ben 450 milioni di euro annui.

C’è poi l’incremento del prelievo sui dividendi incassati da fondazioni e trust.

Ed ancora ha carattere retroattivo il ritocco dell’aliquota base Irap. Un intervento, quest’ultimo che, di fatto, cancella lo sconto deciso con il decreto sugli 80 euro.

Anche gli anticipi – come si diceva in apertura – hanno la loro parte. È recentissima, per esempio, la decisione di riscuotere nel 2014 tutti i 600 milioni di euro dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione dei beni d’impresa che invece la legge spalmava su tre esercizi.

Il totale delle tasse retroattive sono ben 86, per un totale di 10 miliardi in più all’Erario. Di queste, solo 16 sono a favore del contribuente (come l’abbassamento al 10% dell’aliquota della cedolare secca).

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

2 Commenti

  1. La vogliono proprio affossare sta povera Italia! C’è la stanno mettendo tutta?..o al peggio no c’è fine!!!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI