Avvocati “piccoli”: addio Irap

16 novembre 2014


Avvocati “piccoli”: addio Irap

> Diritto e Fisco Pubblicato il 16 novembre 2014



Piccoli professionisti: il governo punta all’esenzione totale.

Molto probabilmente, nella imminente legge di stabilità sarà presente una misura di sostegno per quei professionisti con studio mono personale o, comunque, di piccole dimensioni. È infatti in via di definizione l’esenzione totale dall’Irap, un’imposta il cui presupposto impositivo – lo ricorderemo – non è mai stato ben specificato dalla legge, sicché i paletti sono sempre stati individuati – peraltro in modo incerto ed altalenante – dalla sola giurisprudenza (leggi, tra i tanti precedenti su questo portale: “Niente Irap per avvocati e liberi professionisti: la sentenza della CTR Lazio”; “No Irap per il professionista se i compensi dei collaboratori sono bassi”; “Il professionista che paga i praticanti versa anche l’Irap”).

L’idea di Palazzo Chigi (che in questo modo attuerebbe anche una parte della delega fiscale) potrebbe essere quella di intervenire sull’Irap prevedendo, una volta per tutte, una norma ad hoc che escluda dall’applicazione dell’Imposta regionale sulle attività produttive tutti quei contribuenti (sono in prevalenza i liberi professionisti) privi di autonoma organizzazione. In buona sostanza, la legge si darà finalmente carico di definire i limiti di compensi, beni strumentali e tutto quanto necessario a determinare i paletti dell’imposta.

E ciò, che si dovrebbe tradurre in una esclusione degli studi di piccole dimensioni dal presupposto di imposta, andrà a controbilanciare la sostanziale esclusione per questi ultimi dal nuovo regime dei minimi. Allo stato attuale, infatti, i professionisti verrebbero svantaggiati nell’applicazione del regime “forfettario” agevolato, posto che la disciplina, per tale categoria di lavoratori, abbassa il tetto massimo di reddito per rientrarvi da 30mila euro a 15mila (leggi l’approfondimento “Nuovo regime dei minimi: professionisti svantaggiati”).

Peraltro sempre i professionisti subirebbero un pregiudizio anche dal nuovo intervento legislativo sull’Irap che taglia il costo del lavoro dalla determinazione del valore della produzione.

note

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI