HOME Articoli

Lo sai che? Avvocati e formazione continua: il nuovo regolamento CNF

Lo sai che? Pubblicato il 17 novembre 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 17 novembre 2014

Obbligo formativo e aggiornamento continuo: le nuove regole.

Dal prossimo 1° gennaio parte il nuovo regolamento del CNF [1] sulla formazione continua e l’attribuzione dei crediti formativi. In esso vengono dettate le nuove regole che avvocati e praticanti abilitati devono osservare per assolvere l’obbligo di aggiornamento e formazione continua.

Il nuovo triennio di riferimento per il computo dei crediti formativi (Cf) obbligatori, parte da gennaio 2015.

Per adempiere all’obbligo di legge e deontologico [2], l’avvocato potrà scegliere tra due vie: formazione e aggiornamento.

Viene consentita anche la formazione a distanza (Fad) ma solo nei limiti del 40% dei crediti richiesti per il triennio. Il sistema di verifica e monitoraggio è disegnato secondo il seguente schema: professionista, formazione, coerenza, valutazione, verifiche e monitoraggio.

Il periodo di formazione sarà di tre anni con 60 crediti (almeno 15 l’anno), di cui 9 in: ordinamento/previdenza/deontologia forense. Il periodo decorre dal 1° gennaio successivo alla data di iscrizione all’Albo.

Per la prima volta viene previsto il cosiddetto attestato di formazione continua, rilasciato su domanda dal Consiglio dell’Ordine, che prova l’adempimento dell’obbligo, che sarà condizione per avere praticanti di studio.

1 | FORMAZIONE ED OBBLIGO FORMATIVO

Vige sul punto il principio di libera scelta delle attività formative. Gli iscritti agli albi possono quindi orientarsi per la frequenza di:

I) Corsi di qualificazione professionale/culturale o per il conseguimento del titolo di Specialista;

II) Master di I e II livello;

III) Corsi giuridici in lingua straniera;

IV) Corsi ex art. 22 della legge professionale, come organizzati sul territorio e nell’Ue, da Cnf e Coa territoriali (anche per tramite di Fondazioni), o da altri soggetti pubblici o privati rispondenti ai parametri di accreditamento istituzionale (cioè a dire dimostrazione di operare in ambito forense /attinente all’esercizio della professione, oltre a maturate esperienze in campo formativo).

2 | AGGIORNAMENTO CONTINUO

L’aggiornamento è pensato dal Consiglio nazionale forense come diretto “all’adeguamento/approfondimento delle esperienze maturate/delle conoscenze acquisite con la formazione iniziale”. Per assolvere l’obbligo, si rimette al professionista la libera scelta di:

I) frequentare corsi, seminari e convegni con finalità tecnico-pratiche in diritto sostanziale e processuale, anche con riguardo ai contenuti formativi di cui agli artt. 43 e 46 della legge professionale;

II) fruire di uguale formazione a distanza (Fad), e/o mediante auto – aggiornamento e/o partecipazione a congressi giuridici nazionali o distrettuali.

3 | ALTRE ATTIVITÀ/AUTOFORMAZIONE

Sono parimenti valutati ai fini dell’obbligo formativo:

I) lo svolgimento di relazioni/lezioni nei corsi/master ed eventi in Scuole di specializzazione per le professioni legali e per l’accesso alla professione di avvocato;

II) le pubblicazioni giuridiche su riviste specializzate a diffusione/rilevanza nazionale, anche online, ovvero i libri, i saggi, le monografie su temi giuridici/della professione forense;

III) i contratti di insegnamento giuridico presso Università;

IV) la partecipazione: a commissioni studio, consiliari/ ministeriali/nazionali; gruppo studio; commissioni per l’esame di avvocato, iscrizione ad albi speciali, concorso in magistratura e ad altri giuridico-forensi;

V) le attività seminariali di studio, anche nella propria organizzazione professionale/mediante sistemi telematici.

note

[1] CNF Regolamento 6/2014.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI